Quantcast

L’Accademia all’Opera: arti visive nel ristorante di Jones Bargoni

Arte in cucina: nel ristorante L'Opera di Jones Bargoni la mostra dell'artista Todd Thomas Brow, allievo dell'Accademia delle Belle Arti che dall'America si è trasferito a Fontecchio.

L’Accademia all’ Opera: così si chiama il nuovo progetto del  ristorante L’Opera, dello chef aquilano Jones Bargoni.

Un percorso che nasce dalla volontà dello chef-titolare Jones Bargoni di interagire con una realtà istituzionale del territorio che si occupa peculiarmente di Arti visive, l’Accademia delle Belle Arti.

mostra bargoni

L’ Accademia delle Belle Arti dell’Aquila ha risposto proponendo il progetto che dà il titolo a questa interazione, dando vita ad una serie di mostre per l’anno 2021 allestite direttamente dagli studenti delle scuole di Pittura e Decorazione, con una scadenza presumibilmente di due mesi ognuna.

Un percorso che ha come obiettivo la promozione dell’ arte in tutte le sue forme, indirizzato ad accompagnare, in questa fase di ripartenza, due settori messi a dura prova da questa disastrosa pandemia.

mostra bargoni

“Ho voluto realizzare questa collaborazione per dare spazio ai giovani talenti iscritti in accademia della mia città, per dare loro la possibilità di essere visibili ai nostri concittadini nonché ai turisti, che speriamo, possano di nuovo tornare ad affollare le vie del nostro centro storico come la precedente stagione estiva”, spiega Bargoni al Capoluogo.

Le opere saranno uno spunto in più, “per la creazione di nuove proposte culinarie e per accompagnare il servizio di sala, oggi più importante che mai”.

“Sono particolarmente legato all’arte, il mio ristorante si chiama L’Opera appunto perché, già in fase di progettazione, avevo questo desiderio di coniugare le opere artistiche con quelle culinarie2.

Le mostre saranno visibili tutti i giorni negli orari di apertura per il servizio di pranzo o cena, “ma restiamo a disposizione, previa prenotazione, di ricevere visite anche in altre fasce orarie”.

mostra bargoni

L’ allievo che esporrà per primo è l’artista interdisciplinare Todd Thomas Brown, 50 anni e nato nel Vermont negli U.S.A. Attualmente frequenta il Corso Libero di Pittura con il professore Stefano Ianni, coordinatore del progetto,.

Todd si è trasferito nel borgo di Fontecchio, lungo la fantastica valle dell’ Aterno, per creare una residenza artistica internazionale, uno spazio dove da più importanza al percorso della costruzione delle opere, invece che alle opere stesse.

Un concetto da ricollegare al suo pensiero, dove i cosiddetti “spazi d’incontro” facilitano l’interazione sociale casuale tramite l’approfondimento e la diversificazione della patecipazione culturale.

L’ ispirazione per le sue opere arriva da un processo interdipendente e in costante evoluzione attraverso un continuo intrecciarsi di relazioni.