Quantcast

Addio a Marcello Di Cesare, lutto in Valle Roveto

Si è spento Marcello Di Cesare, sottufficiale dell'Aeronautica. Lutto a Civitella Roveto. Era molto conosciuto in tutta la Marsica per le attività di famiglia

Valle Roveto in lutto, si è spento Marcello Di Cesare, sottufficiale dell’Aeronautica Militare, molto noto nel territorio roventano

Lo piange Civitella Roveto, il paese che lo aveva accolto. Lutto condiviso dal suo comune di nascita, San Vincenzo. La scomparsa improvvisa di Marcello Di Cesare, lascia un grande vuoto in tutti coloro lo avevano conosciuto. Tenace, rispettoso, amante della libertà.

Marcello Di Cesare era noto in tutta la Marsica, anche per le attività commerciali di famiglia: i figli gestiscono diversi negozi di arredamento e tendaggi tra Avezzano e Civitella Roveto.

marcello di cesare

A ricordarlo commosso è il vice sindaco di Civitella Roveto, Pierluigi Oddi. L’uomo aveva contratto il Covid, ma stava già affrontando alcuni problemi di salute.

‘Non mi stancherò mai di essere Italiano… si, non permetterò mai a nessuno di proibirmi di gridare al mondo intero: Sono un estroverso allegro altruista come soltanto un puro Italiano sa esserlo’, questo dicevi con il tuo solito entusiasmo con un post del 19 settembre 2020. Eri preoccupato per questa pandemia, tanto che, in una delle tue riflessioni del periodo natalizio, lo avevi definito “maledetto virus”. E quella tua previsione si è rilevata dannatamente vera, quando dicevi che ne avremmo pagato le conseguenze. Non doveva andare così. Un dolore ingiusto e inaspettato, che lascia increduli.
Amavi la vita, la natura, la libertà e i tuoi inseparabili animali, una persona leale, sensibile, rispettosa, amica di tutti, che insieme ai legatissimi figli, ha saputo creare lavoro, con stile ed eleganza. Mancheranno quei video divertenti sulle “magie” della località Collevento, dove i fiori, come in una favola, si trasformavano in pomodori “frattaroli”.

Caro Marcello, abbiamo parlato spesso, anche del futuro che sognavi per la Valle Roveto, delle cose che non andavano e di quelle che avremmo potuto migliorare. Abbiamo sognato un territorio diverso, quel territorio che sentivi tuo., sin da quando, sei partito giovanissimo da San Vincenzo pieno di speranze per indossare quella divisa, che portavi sempre nel cuore.
Purtroppo il virus è entrato nella tua vita, sorprendendoti in un momento di fragilità, che non ti ha permesso di vincere quest’ultima importante battaglia e, inesorabile, ti ha strappato con forza alla tua famiglia, alla tua Valle Roveto, ai tuoi amici. Avevi ragione tu, è un maledetto virus, ma colpisce solo ciò che è nel tempo, noi ci ritroveremo nell’Eternità e fino ad allora, sarai sempre nel nostro ricordo.

 

Riposa in pace Marcello. Ai familiari le condoglianze della redazione del Capoluogo.