Quantcast

Scuole di sci, una modifica alla legge regionale per sbloccare i ristori

L'AQUILA - Conferenza dei Capigruppo, sentiti i rappresentati delle scuole di sci: impegno per sbloccare i ristori.

L’AQUILA – Conferenza dei Capigruppo, sentiti i rappresentati delle scuole di sci: impegno per sbloccare i ristori.

Impegno trasversale del Consiglio regionale d’Abruzzo per sbloccare i ristori pervisti dalla legge regionale sui contributi Covid 19 è stato preso oggi in sede di Conferenza dei Capigruppo, presieduta dal presidente del Consiglio Lorenzo Sospiri. Durante la seduta, sono stati sentiti Nino Buono e Adelio Di Natale in rappresentanza della categoria interessata. Gli intervenuti hanno rimarcato l’importanza di procedere allo sblocco dei ristori previsti in ambito regionale e dunque si procederà a rendere più snelle le procedure, attraverso modifiche alla legge regionale che maggioranza e opposizione si sono impegnate a portare avanti unitariamente.

La stessa Conferenza dei Capigruppo ha deciso inoltre per un Consiglio regionale straordinario per esaminare il documento finale prodotto dalla Commissione d’inchiesta sul “Sito di interesse Nazionale di Bussi sul Tirino” da tenersi il 4 maggio, affiancato da una seduta ordinaria sempre nella stessa giornata.

La riunione si era inizialmente aperta con l’audizione del delegato dell’Associazione nazionale “Tv Insieme”, Leda D’Alonzo, che ha presentato ai Capigruppo le problematiche inerenti la ripartizione dei contributi nazionali alle emittenti locali e il nuovo piano frequenze che accorpa in un’unica area tecnica Abruzzo e Molise. Il presidente Corecom, Ricardo Chiavaroli, presente all’intervento, è stato investito da Sospiri del compito di analizzare la vicenda ed elaborare una proposta di risoluzione da votare in Consiglio regionale, allo scopo di sensibilizzare il Governo e il Parlamento nazionale.