Quantcast

CNSAS, in prima linea per addestramento di nuovi cani foto

Corso di addestramento per due unità operative di ricerche in superficie e due cuccioli in formazione, oltre al cane molecolare  del Soccorso Alpino nazionale che si trova in Abruzzo.

L’Abruzzo ha preso parte alle tre giorni delle unità cinofile di ricerche in superficie.

Si è appena concluso a Brienza, in provincia di Potenza, il corso di addestramento di tre giorni delle unità cinofile di ricerche in superficie del Corpo nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico.

All’evento formativo, iniziato venerdì, hanno partecipato circa 12 cani e i loro conduttori provenienti dalle unità cinofile del Soccorso Alpino e Speleologico di Basilicata, Calabria, Puglia, Piemonte, Molise e Abruzzo. L’unità cinofila del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese ha partecipato con le sue due unità operative di ricerche in superficie e due cuccioli in formazione, oltre al cane molecolare  del Soccorso Alpino nazionale che si trova in Abruzzo.

L’evento, inserito a pieno titolo nel piano formativo nazionale, era rivolto all’addestramento dei cuccioli e al mantenimento operativo dei cani di ricerche in superficie, e si è contraddistinto per l’alto livello qualitativo. Sono stati praticati dai cani e dai loro conducenti una serie di esercizi in superficie, si è lavorato simulando la ricerca di dispersi, anche servendosi di tunnel in un ex tracciato ferroviario, con i Cor, coordinatori di ricerca, e i Ter, Tecnici di ricerca.