Quantcast

Notre-Dame, due anni dall’incendio: probabile apertura nel 2024

La cattedrale di Notre-Dame riaprirà tra tre anni, esattamente quando saranno passati 5 anni da quella notte. Il punto della situazione nel 2021.

La cattedrale di Notre-Dame riaprirà tra tre anni, esattamente quando saranno passati 5 anni da quella notte. Il punto della situazione nel 2021.

Dall’incendio a Notre-Dame sono passati due anni. Era la notte del 15 aprile 2019 quando una delle opere famose di Parigi e uno dei simboli dello stile architettonico gotico ha cominciato a bruciare. Solamente la mattina del 16 aprile, intorno alle 9.50, l’incendio è stato considerato dai vigili del fuoco francesi totalmente spento. L’origine di tale incidente, tuttavia, rimane ancora oscura, probabilmente si è trattato di un cortocircuito elettrico o di addirittura un mozzicone di sigaretta gettato e spento male.

Tra i tesori della cattedrale andati in fiamme il tetto e la flèche (la guglia, tipico elemento gotico) rappresentante i 12 apostoli e i 4 evangelisti, contente anche un reliquiario (fortunatamente salvato) a forma di gallo. Al suo interno quello che si crede sia un frammento della corona di spine di Cristo.

Ad oggi, ricorrenza del secondo anniversario, si fa il punto della situazione: la riapertura è prevista nel 2024, tra tre anni, come aveva promesso il Presidente Emmanuel Macron, che lo scorso anno, a causa della pandemia, aveva annunciato alla nazione la sospensione del cantiere. La data è stata confermata di nuovo dalla Ministra della Cultura francese, Roselyne Bachelot, che ha precisato anche che grazie al totale raccolto in beneficenza per la ricostruzione, circa 883 milioni di euro, sarà possibile completare i restauri in tutta tranquillità.

Ma l’anno scelto non è casuale. Ci saranno, infatti, proprio nel 2024, i Giochi Olimpici di Parigi, successivi a quelli in Giappone del 2021 già rimandati di un anno per via della pandemia. Sarà prevista per la giornata del 16 aprile 2024 un Te Deum, anche se non è detto che i lavori di restauro saranno completamente terminati.

E proprio oggi la stessa Bachelot, insieme a Macron ,visiteranno la cattedrale in giornata, in occasione della ricorrenza. “Reggeremo e ricostruiremo. L’impegno del 2024 verrà mantenuto e rispetteremo i cinque anni promessi per la ricostruzione” queste sono state le parole del presidente a distanza di due anni dall’incidente.

notre-dame incendio