Quantcast

Brioni, ridimensionamento degli impianti in Abruzzo: 320 posti a rischio

Drastico ridimensionamento per l'azienda Brioni, nei siti d'Abruzzo. La doccia fredda arriva alla presentazione del nuovo Piano industriale: 320 esuberi

L’azienda di Sartoria Brioni verso un drastico ridimensionamento. L’annuncio del nuovo Piano industriale dell’azienda è una doccia fredda: tanti posti di lavoro a rischio.

La storica azienda Brioni si avvia ad un brusco ridimensionamento nei suoi siti abruzzesi. Brutte notizie dal nuovo Piano industriale previsto per l’industria sartoriale nota, tra le altre cose, per aver fornito gli abiti al cast di 007.

“Il piano industriale presentato oggi al Mise (ieri per chi legge ndr) rappresenta una doccia fredda per la comunità vestina. Il ridimensionamento dei siti produttivi di Penne, Montebello di Bertona e Civitella Casanova, scelta che prevede 320 esuberi, è inaccettabile. Dopo l’emergenza sanitaria, rischiamo ora l’emergenza sociale“. Lo afferma il sindaco di Penne (Pescara), Mario Semproni, commentando la presentazione del piano industriale di Brioni per il periodo 2021-25.

“Sarà nostra priorità – aggiunge l’assessore comunale alle Attività produttive, Gilberto Petrucci – attivare ogni utile strumento per salvaguardare i lavoratori. Questa mattina abbiamo chiesto un incontro all’amministratore delegato di Brioni, Mehdi Benabadji, per conoscere il nuovo piano industriale e scongiurare il taglio di posti di lavoro”.