Quantcast

Pneumatici invernali, il 15 aprile termina l’obbligo: le info utili

Il 15 aprile termina l’obbligo di montare gli pneumatici invernali. Tutte le informazioni

Il 15 aprile 2021 termina l’obbligo di montare gli pneumatici invernali e di tenere le catene a bordo per gli automobilisti che percorrono il tratto da Tivoli-Teramo e Tivoli-Pescara dell’A24 e dell’A25.

Le cosiddette “dotazioni invernali” possono essere sostituite dalle gomme estive per tutto il periodo che va dal 15 aprile al 15 novembre. La legge concede agli automobilisti un mese aggiuntivo per mettersi in regola, quindi c’è tempo fino al 15 maggio per dotarsi di gomme auto estive.

È consentito circolare con le gomme invernali in estate a condizione che abbiano il codice di velocità (è una lettera posta alla fine della sigla identificativa dello pneumatico), uguale o maggiore rispetto a quella indicata nella carta di circolazione. È sconsigliato circolare con gli pneumatici invernali durante le stagioni calde, perché il loro materiale permette di mantenere una buona aderenza quando le temperature crollano e in caso di manto stradale bagnato. Lo stesso vale per le gomme estive: per guidare in tutta sicurezza durante i mesi più caldi si devono usare pneumatici per temperature sopra i sette gradi e con una mescola dura che non si deteriori a contatto con l’asfalto bollente.

Circolare del 17 gennaio 2014 del Ministero dei Trasporti – consente l’uso degli pneumatici invernali M+S con classe di velocità inferiore a quella prescritta nel libretto di circolazione, un mese prima (15 ottobre) ed un mese dopo (15 maggio) rispetto al periodo stagionale invernale previsto dal codice della strada. Le sanzioni previste per chi trasgredisce vanno da un minimo di 419 euro a un massimo di 1682 euro, raddoppiate se non corrisposte entro 60 giorni, ma anche accessorie con il ritiro della carta di circolazione.