Quantcast

Contagi alti ad Avezzano, si teme l’effetto Pasqua: nuovo screening

Avezzano, situazione Covid monitorata. Regge ancora l'ospedale: ma ci sono ancora pazienti nella tensostruttura. Potrebbero scattare ulteriori restrizioni.

Avezzano, i casi Covid continuano ad aumentare ma la situazione all’ospedale è “sotto controllo”, spiega al Capoluogo l’assessore all’emergenza Covid, Maria Teresa Colizza. Intanto il bollettino regionale di ieri, mercoledì 7 aprile, ha fatto registrare proprio in città il maggior numero di casi in Abruzzo: 17. Nuovo screening nel weekend.

Ora si teme l’effetto Pasqua. Potrebbe scattare la zona rossa ad Avezzano: i dati sono monitorati da Asl1 e Regione Abruzzo, in collaborazione con l’amministrazione comunale: non è un caso che il sindaco Di Pangrazio, alla vigilia della riapertura delle scuole, abbia firmato l’ordinanza per lasciare in dad tutti gli studenti delle scuole secondarie.

Ad Avezzano si è rientrati tra i banchi ieri, mercoledì 7 aprile, solo fino alla prima media. Sarà così fino a sabato 10 aprile: poi si deciderà se sarà il caso di emanare ulteriori provvedimenti restrittivi.

Scuole Avezzano, in presenza solo fino alla prima media

Venerdì è previsto il consueto monitoraggio della Cabina di Regia. Attualmente – dopo l’ordinanza regionale del 2 marzo scorso, entrata in vigore solo due giorni fa – sono 17 i Comuni in zona rossa in Abruzzo: si saprà proprio domani se anche Avezzano, in seguito a monitoraggio specifico, dovrà passare nella fascia di maggiori restrizioni, l’attuale zona rossa dell’ultimo Decreto Draghi.

Decreto aprile, cosa si può fare

L’ospedale di Avezzano, in cui recentemente sono state registrate nuove criticità con la riattivazione della tensostruttura, “al momento non registra una situazione d’emergenza”, assicura l’assessore Colizza.

Il provvedimento rivolto alle scuole ha anche l’obiettivo di evitare che il contagio possa estendersi ulteriormente e aggravare la pressione proprio sul nosocomio avezzanese, “ma si tratta comunque di una chiusura, ad oggi, di qualche giorno: che ci permetterà di continuare a monitorare la situazione contagi e di capire quali provvedimenti adottare di conseguenza”.

Scuole secondarie ancora in didattica a distanza, quindi, almeno fino a sabato 10 aprile. La situazione resterà questa se ad Avezzano dovesse scattare la zona rossa; se invece Avezzano avrà i numeri per restare in arancione potrà essere il primo cittadino – in stretto contatto con l’Azienda Sanitaria – a decidere assieme all’Unità di Crisi se prolungare la dad per le scuole secondarie.

Sui 50 casi registrati nel giorno di Pasqua nel solo territorio comunale di Avezzano, la Colizza spiega:

“Si trattava di un boom condizionato, poiché legato allo screening precedente che l’amministrazione comunale aveva organizzato. Avevamo registrato 29 positività dallo screening pre-Pasqua quindi 29 di quei 50 casi sono riferiti ai tamponi molecolari che hanno confermato il primo esito del test antigenico”.

Screening di Pasqua ad Avezzano: 29 positivi al Covid

C’è qualche focolaio individuato in particolare?

“Ci sono diversi focolai individuati sul territorio comunale, riferiti soprattutto a intere famiglie e ad ambienti lavorativi. Mentre lo screening organizzato prima della ripartenza scolastica è stato molto partecipato da studenti, anche giovanissimi. La buona notizia è che i positivi, su quasi mille tamponi, sono stati solo 8. Di questi quasi nessuno è studente. Sono tutti adulti, tranne un 15enne risultato appunto positivo“.

Avezzano, in mille al nuovo screening Covid: 8 i positivi

Intanto il Comune ha programmato un altro screening per questo weekend. Sabato 10 e domenica 11 aprile saranno eseguiti test antigenici gratuitamente a chi vorrà sottoporsi alla campagna preventiva, preziosa per individuare eventuali asintomatici positivi al Covid 19.