Quantcast

Terremoto L’Aquila, crollo Casa dello Studente: 12 anni dopo

L'AQUILA - Commemorazioni per il terremoto del 6 aprile 2009, l'omaggio davanti al sito della Casa dello Studente.

L’AQUILA – Commemorazioni per il terremoto del 6 aprile 2009, l’omaggio davanti al sito della Casa dello Studente.

Una cerimonia sobria, silenziosa, quella di questa mattina in via XX Settembre, dove si trovava la Casa dello Studente, incredibilmente collassata a seguito del terremoto del 6 aprile 2009, facendo 8 vittime tra gli studenti. Una tragedia che – diranno i processi – è stata causata dall’uomo, dall’imperizia con cui era stato costruito a ristrutturato l’immobile dedicato agli studenti meritevoli. Ma questa mattina non c’erano dita puntate, solo l’omaggio silenzioso per quelle morti incomprensibili, assurde, con le istituzioni presenti e una piccola rappresentanza, muta, quasi “separata” dalla manifestazione ufficiale, dei familiari delle vittime.

casa dello studente terremoto 2009 celebrazioni 2021

“Non poteva esserci la partecipazione di popolo come quella del decennale – ha sottolineato il sindaco Pierluigi Biondi al microfono del Capoluogo.it – ma non potevamo mancare. Ci sono state le autorità locali, Domenico Nardis per gli enti del territorio, il Prefetto in rappresentanza del Governo, il Questore Gennaro Capoluongo, il presidente Marsilio per la Regione, il cardinale Petrocchi in rappresentanza della comunità dei fedeli aquilani, ma abbiamo anche sentito la vicinanza ideale delle tante persone che questa notte hanno acceso le luci in tutta Italia, che ci hanno chiamato; abbiamo sentito la vicinanza dei sindaci che si sono fatti fotografare davanti ai municipi illuminate, delle telefonate dei volontari che nel 2009 erano qui. Insomma, non ci siamo sentiti soli”. Presenti alla cerimonia, anche il presidente del Consiglio comunale, Roberto Tinari, e la deputata aquilana Stefania Pezzopane.

Omaggio alle vittime, quindi, ma anche uno sguardo al futuro, nell’ambito del diritto allo studio a L’Aquila, con il percorso verso l’istituzione del Collegio di merito: “Abbiamo istituito la Fondazione, – ha ricordato il sindaco – e dobbiamo dare risposte alle giovani generazioni; oggi, davanti alla Casa dello Studente, diciamo che L’Aquila si sta impegnando per dare una prospettiva a questa città, un segno di speranza che rende il senso che la sofferenza non è stata vana”.

casa dello studente terremoto 2009 celebrazioni 2021

Non è stata vana, ed è anche il senso della presenza dei familiari delle vittime, rappresentati da Antonietta Centofanti, soprattutto se serve a fare in modo che non accada mai più che giovani venuti a L’Aquila per studiare, finiscano sotto le macerie di una costruzione inadeguata a proteggerli. Da qui l’importanza di una ricostruzione nel segno della sicurezza antisismica, perché qualunque lutto futuro renderà inaccettabile anche il dolore di oggi e vani i gesti simbolici che si susseguono da 12 anni.

“La Casa dello Studente – ha commentato il presidente Marsilio – rappresenta uno dei simboli tra i più dolorosi del terremoto che ha colpito L’Aquila nel 2009. Il fatto che abbia coinvolto giovani vite ci tocca profondamente. Le ferite di quel drammatico evento si vedono a occhio nudo nonostante la ricostruzione stia finalmente decollando e si cominci a rivedere una città restituita alla vita”.