Quantcast

L’Aquila 6 aprile 2009, Caruso: “Un nuovo corso, insieme, per rinascere più forti”

12 anni dal terremoto: il messaggio del Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso.

12 anni dal terremoto: il messaggio del Presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso.

‘Il tempo aiuta a guarire tutte le ferite’; una frase che ascoltiamo frequentemente, che ci capita di pronunciare se vogliamo confortare una persona cara, lenire un forte dolore o attenuare gli effetti di un difficile momento ma, sappiamo, dal profondo del cuore, che nulla potrà mai rimarginare ferite troppo profonde, difficili da sanare. Il 6 Aprile 2009 ha segnato indelebilmente le nostre vite, una frattura che separa il tempo, le città, gli uomini in momenti distinti e ben definiti, il terremoto che stravolge e indebolisce le certezze materiali e immateriali, che costringe a rivedere e ripensare il presente della nostra generazione e il futuro di quelle che verranno.

Oggi è il giorno del ricordo, del dolore, del pensiero alle tante, troppe vittime di quella dannata notte, la vicinanza ai familiari che, ogni momento della loro vita, sono costretti a sopportare una scossa di dolore che non ha mai fine; giunga a ognuno di loro la vicinanza del Presidente, del Consiglio e dell’intera Amministrazione della Provincia dell’Aquila, una partecipazione sincera che vuole testimoniare la presenza dell’istituzione al lutto che si rinnova e investe un intero territorio.

Questa giornata, così triste, ritrovi nella coscienza di ognuno di noi il tempo per ricordare ma anche il momento per partecipare al processo di ricostruzione della comunità, ancor prima della città, consapevoli di essere parte integrante e indispensabile di questo nuovo corso. La nostra Provincia ha affrontato nella sua storia gravi e disumane catastrofi, trovando, anche nel dolore della perdita, la forza per rinascere più forte e unita che mai.