Quantcast

Covid 19, L’Aquila rischia la zona rossa

L'AQUILA - I positivi al Covid 19 si avvicinano alla soglia limite per la zona rossa. I dati di Riccardo Persio.

L’AQUILA – I positivi al Covid 19 si avvicinano alla soglia limite per la zona rossa.

Se la curva dei contagi Covid 19 non migliora, a metà della prossima settimana L’Aquila potrebbe entrare in zona rossa. Lo dico i dati elaborati dall’esperto Riccardo Persio che fanno registrare ormai un incidenza di circa 230 positivi sul limite massimo di 250 per la zona rossa, che – se il trend si conferma anche nei prossimi giorni – potrebbe scattare già da martedì o mercoledì prossimo.

“Saranno cruciali i prossimi tre giorni – aveva spiegato Persio a IlCapoluogo.it – per capire se si arriverà subito a un picco provinciale dei contagi, con l’andamento che, di conseguenza, si assesterà a breve o se, al contrario, si andrà verso una crescita che ci porterebbe incontro a scenari più complessi”. Purtroppo attualmente i dati rendono più concreta la seconda ipotesi, ma ci sono ancora un paio di giorni per scongiurare la zona rossa. Tutto dipenderà dalla curva dei contagi e dalla capacità di tracciamento dei positivi.

covid l'aquila persio

La crescita dell’incidenza a L’Aquila e provincia è partita dalla seconda metà di marzo: “Dopo una prima fase di crescita contenuta, si è passati a un’incidenza che – in controtendenza con il resto dell’Abruzzo – è tornata a crescere in maniera decisa”.

La raccomandazione, naturalmente, è quella di prestare la massima attenzione alle misure anti Covid 19, al fine di contenere quanto più possibile i contagi che ormai rischiano di portare L’Aquila in zona rossa.

A livello provinciale, sotto la lente anche i 4 casi di variante brasiliana scoperti alla scuola dell’infanzia di Paterno, ad Avezzano.