Quantcast

Ricostruzione Quarto cantone, a 12 anni dal sisma partono i lavori

Quarto cantone, dopo anni di intoppi e impedimenti cominceranno a breve i lavori di ricostruzione post sisma.

Il Quarto cantone del centro storico dell’Aquila è pronto per cominciare i lavori di ricostruzione post sisma.

A 12 anni dal sisma, dopo una serie di ricorsi e il freno dato dalla pandemia, verranno smantellate le impalcature che coprono il Quarto cantone: dai portici, passando per la biblioteca Tommasi, il Convitto, il palazzo della Camera di Commercio.

Il Quarto cantone, come riporta Il Centro è uno dei cantieri più complessi della ricostruzione post sisma in centro storico; adesso, è in chiusura la gara d’appalto per i lavori con un costo di circa 42 milioni di euro, di cui 15 per il primo lotto.  La stazione appaltante è il Provveditorato alle Opere pubbliche.

A partire per prima sarà la zona della biblioteca, poi il Convitto, comprendendo tutti gli edifici su corso Umberto e su corso Vittorio Emanuele II.

I fondi per la ricostruzione del quarto cantone sono stati stanziati nel 2012 con una delibera Cipe, ma una serie di intoppi burocratici ha rallentato l’avvio dei lavori.

Subito dopo l’arrivo dei fondi è stato realizzato il progetto preliminare e si è partiti con la gara per l’affidamento della progettazione definitiva, senza però riuscire a cominciare i lavori.

I problemi, in questo tratto del centro storico sono stati molteplici. Alcune imprese inizialmente escluse sono state riammesse da poco. I lavori quindi potrebbero iniziare in primavera o al massimo in autunno e dureranno sicuramente non meno di qualche anno.