Quantcast

Covid 19, stop alla zona rossa per l’area metropolitana di Chieti Pescara

Covid 19, scende l'indice nell'area metropolitana di Chieti Pescara. Termina la zona rossa, ad eccezione della zona nord.

Covid 19, scende l’indice nell’area metropolitana di Chieti Pescara. Termina la zona rossa, ad eccezione della zona nord.

“Abbiamo esaminato le tutte province e comune per comune per individuare le incidenze superiori ai 250 contagi su 100mila abitanti per settimana che fanno fortemente consigliare le zone rosse. Il dato è che nessuna provincia ha bisogno della zona rossa, mentre all’interno delle stesse abbiamo individuato comuni e aree che necessitano di attenzione”. Così il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, commentando i dati settimanali della Cabina di regia. Buone notizie anche per la costa: “Per l’area metropolitana di Chieti e Pescara, finalmente l’indice è sceso e da lunedì tornerà in disciplina zona arancione, esclusa la zona nord, con Città Sant’Angelo e Montesilvano, dove purtroppo registriamo ancora una certa incidenza”.

Per quanto riguarda i dati generali della regione, “per la seconda settimana l’RT è inferiore a 1 e stavolta non solo con la coda inferiore ma nella media e l’impatto del rischio è moderato; questo avrebbe significato tornare in zona gialla da lunedì, ma sapete che in virtù del decreto legge Draghi fino a Pasqua le zone gialle sono abolite, quindi resteremo in arancione“.

Preoccupazioni “in prospettiva”, per la provincia dell’Aquila, dove si registra l’Rt più alto della regione e una maggiore circolazione del virus.