Quantcast

Pratola Peligna, 78 casi Covid: boom di contagi nell’ultima settimana

Pratola Peligna: 78 casi positivi al Covid 19. Weekend di screening in paese. Il sindaco: "Se la curva continuerà a salire non sono escluse ulteriori misure restrittive".

Pratola Peligna in emergenza Covid: 78 casi positivi al virus. Weekend di screening in paese: si parte già domani. Il sindaco: “Se la curva continuerà a salire non sono escluse ulteriori misure restrittive”.

Pratola Peligna in zona arancione rafforzata, la cosiddetta ex zona rossa in distinzione alla zona rossa del nuovo decreto Draghi. Sono 78 i casi ufficiali Covid in paese.

A preoccupare è la velocità con cui il virus si sta diffondendo in questo momento, come sottolinea il primo cittadino, Antonella Di Nino, ascoltata dal Capoluogo. “Solo oggi abbiamo registrato 11 nuovi casi positivi qui a Pratola Peligna. La situazione ci preoccupa: basti pensare che lo scorso venerdì avevamo 17 casi. Nel giro di una settimana, quindi, siamo passati a 78 contagi”. Un’impennata che proverà subito ad essere fermata con uno screening massivo sulla popolazione.

Il sindaco aveva già provveduto, nei giorni scorsi, ad adottare misure restrittive per limitare il rischio contagio. Sono chiuse tutte le aree verdi pubbliche del Comune, sono chiusi la scuola materna e l’asilo nido: uniche strutture al momento aperte su territorio regionale, secondo quanto previsto dall’ordinanza.

Pratola Peligna, l’aumento dei casi, inizialmente riconducibile ad alcuni focolai nati sul territorio comunale, ora è generale.

“Ci sono stati un paio di focolai che, una volta fatto il tracciamento dei contatti, speravamo si fermassero. Ora, purtroppo, si comincia ad osservare una diffusione random del virus. Ci sono casi singoli oltre a intere famiglie positive. Molti i casi scollegati tra loro. Domani si riunirà di nuovo l’Unità di Crisi regionale, io sono in costante contatto con Asl e Regione: se dovesse continuare a registrasi questo aumento – che confermi il trend di questi giorni – è evidente che si dovrà passare a misure ancor più restrittive rispetto a quelle attualmente in vigore”, spiega Antonella Di Nino.

A Pratola Peligna ci sono poco più di 7mila abitanti. Nella seconda fase della pandemia il Comune era arrivato a registrare fino a 200 casi, ma “spalmati nell’arco di 4/5 mesi. Ora l’aumento è stato repentino: è avvenuto nell’ultima settimana. E di certo misure restrittive blande non fanno altro che penalizzare solo alcune categorie, che non sono il viatico della diffusione del virus. Con questo non sto affermando di essere contraria alle misure attuali, dico semplicemente che queste misure, purtroppo, non bastano. Faccio continui appelli al senso di responsabilità dei cittadini: bisogna capire che solo rispettando scrupolosamente le regole ne usciremo. Anche perché occorre considerare che le conseguenze di queste misure si ripercuotono sulla nostra economia”.

Pratola Peligna, venerdì 19 marzo via allo screening: come funziona

Si svolgerà nei tre giorni di questo fine settimana lo screening predisposto dall’amministrazione comunale di Pratola Peligna.

Sabato 20 marzo e domenica 21, dalle 9 alle 13 e nel pomeriggio dalle 14 alle 18, i cittadini suddivisi per cognome al fine di evitare assembramenti potranno recarsi presso lo stadio “Ezio Ricci” per effettuare il test antigenico rapido.

Sabato mattina dalle ore 9 alle 13 sarà la volta dei cittadini con cognome compreso tra la lettera A e la F; nel pomeriggio, dalle 14 alle 18, lo spazio sarà invece riservato ai cittadini con cognome tra la G e la N. Allo Stadio “Ricci” lo screening proseguirà poi nella giornata di domenica: per i cittadini con cognome tra la O e la S sarà riservata la “finestra” dalle 9 alle 13, mentre nel pomeriggio si concluderà con le persone con cognome dalla lettera T alla Z. Gli appartenenti allo stesso nucleo familiare, con cognomi diversi al loro interno, potranno scegliere di recarsi insieme per effettuare il test. È consigliabile raggiungere la postazione con un mezzo, sempre al fine di limitare le possibilità di contatto. Sempre garantito un margine di flessibilità per chi non potesse rispettare la necessaria suddivisione in base al cognome.

Per le persone che non hanno la possibilità di raggiungere le postazioni dello Stadio “Ricci” è stata predisposta la sede della Casa della Musica, dalle 14 alle 18 nella giornata di domani venerdì 19 marzo, e dalle 9 alle 13 di sabato 20.

I residenti della frazione di Bagnaturo di Pratola Peligna potranno fare il test sabato mattina 20 marzo, dalle 9 alle 13, presso la Casa parrocchiale vicino agli impianti sportivi.

I test saranno eseguiti da personale medico e operatori sanitari, sono gratuiti e non prevedono alcuna prenotazione: necessario solo presentarsi con la tessera sanitaria e un documento valido di identità, insieme al modulo di assenso che potrà essere scaricato sulla pagina principale del sito del Comune all’indirizzo www.comune.pratolapeligna.aq.it . Il modulo sarà comunque disponibile nelle varie postazioni.

I cittadini con sintomi da infezione da Covid-19, in quarantena o isolamento, in malattia per altro motivo, con data già programmata per un tampone o in attesa di risposta a tampone molecolare già effettuato, non possono partecipare allo screening. I cittadini che eseguiranno il test saranno contattati, entro 3 ore, e solo in caso di esito positivo.

L’Amministrazione comunale invita i cittadini a partecipare a questa iniziativa, in un momento particolarmente delicato che richiede, responsabilmente, l’apporto di tutti.