Quantcast

Vaccini Covid, presto nuovi centri vaccinali nella Marsica

Vaccini, si accelera. Buone notizie in vista per la Marsica: nuovi ambulatori per le vaccinazioni contro il Covid 19. Tutti i Comuni interessati.

Buone notizie in vista per la Marsica: nuovi ambulatori per le vaccinazioni contro il Covid 19. L’incremento dei centri per i vaccini servirà a un duplice obiettivo: diminuire la pressione su Avezzano e venire incontro soprattutto alle necessità di chi vive nelle aree interne e ha difficoltà a spostarsi.

Si lavora per implementare i centri vaccinali. I Comuni interessati dal nuovo servizio saranno: Pescina, Tagliacozzo, Balsorano, Carsoli, Civitella Roveto e Trasacco.

“Lunedì mattina, dopo un colloquio con Dirigenti e medici della Asl, siamo stati informati che Asl e Regione hanno dato il via libera all’implementazione dei centri vaccinali nella Marsica. Ai Comuni – ha spiegato il vice sindaco di Civitella Roveto, Pierluigi Oddi – è stato chiesto di fornire logistica, uomini e mezzi per l’attività. Noi amministratori siamo stati ben felici di confermare la nostra totale disponibilità.

Proprio il vice sindaco di Civitella Roveto e il sindaco di Balsorano, Antonella Buffone, sono tra gli amministratori che si sono fatti avanti, con l’Azienda Sanitaria, per inoltrare la richiesta come ulteriore servizio per il territorio.

I Comuni marsicani interessati dall’attivazione di centri vaccinali sono quelle aree che “ospitano presidi sanitari di una certa dimensione e che hanno le caratteristiche necessarie per adempiere all’attività di vaccinazione“, ci spiega ancora Pierluigi Oddi.

Una richiesta promossa anche dal consigliere del Comune dell’Aquila Elisabetta De Blasis, originaria di Civitella Roveto.

“Due sono i centri vaccinali individuati, al momento, nella Valle Roveto: a Civitella e Balsorano. Si inizierà rispettando le priorità stabilite per ogni categoria, quindi ultraottantenni, disabili e fragili”.

Per quanto riguarda Pescina, il sindaco Mirko Zauri ci ha spiegato. “C’è stato un sopralluogo con i medici della Asl, tra cui la responsabile del Pta di Pescina. Al momento è stato individuato come idoneo ad ambulatorio di vaccinazioni il centro già esistente sul nostro territorio comunale. Cioè un centro vaccinale pediatrico in cui vengono fatti i vaccini ai bambini fino al giovedì. Abbiamo messo a disposizione il centro per le vaccinazioni, da eseguire ogni venerdì e sabato. In considerazione della disponibilità del personale sanitario, inoltre, il centro potrebbe essere attivo anche la domenica mattina”.

Oltre a questo centro, “l’amministrazione comunale di Pescina ha messo a disposizione altri locali che si trovano nella frazione di Venere. Si tratta degli spogliatoi del nostro Centro Polivalente. Considerando, poi, che la campagna di vaccinazione durerà, probabilmente tutto l’anno, ho chiesto la possibilità alla Asl di poter riattivare l’ex Distretto sanitario. Lunedì mattina c’è stato un primo sopralluogo e attendiamo una risposta definitiva”.

Discorso simile anche per Tagliacozzo. “Siamo alla fase embrionale. Il sopralluogo c’è stato ieri, martedì 9 marzo. Sono stati individuati i locali idonei all’attività di vaccinazione. Noi ci attiveremo per effettuare ulteriori interventi per rendere i locali perfettamente a norma per il servizio. La Asl entro una decina di giorni dovrebbe impiantare il punto di vaccinazione in una struttura diversa dall’Umberto I, dove le vaccinazioni saranno svolte momentaneamente questo weekend, in attesa dell’attivazione del centro dedicato“, ci ha spiegato il sindaco Vincenzo Giovagnorio.

Un altro ambulatorio dovrebbe riguardare anche il Comune di Trasacco, ma non c’è ancora l’ufficialità, come ha precisato il primo cittadino alla nostra redazione. I locali individuati, per l’eventuale attivazione, sono le palestre comunali di fronte al Distretto sanitario.

Intanto l’attivazione è già ufficiale a Carsoli. Lo ha comunicato il sindaco Velia Nazzarro. “Ho ricevuto la nota della ASL a firma del Direttore Generale, Dottor Testa e del Direttore Sanitario Dottor Mascitelli, con la quale mi è stata comunicata l’accettazione della proposta di creare un punto vaccinale a Carsoli per l’intero territorio della Piana del Cavaliere. Con grande entusiasmo e soddisfazione cominciamo subito ad organizzare le strutture e il personale operativo e attendiamo di ricevere i vaccini per dare inizio alla campagna vaccinale. In questo modo riusciremo ad accelerare sensibilmente i tempi della vaccinazione e a ridurre al minimo i disagi per i nostri cittadini. Perché il nostro obiettivo è vincere la pandemia e tornare alle nostre vite”.

In tutti i centri si rispetteranno le priorità stabilite a livello nazionale per le categorie chiamate all’attuale fase di vaccinazione. Si comincerà dagli anziani.