Quantcast

Incidente mortale al Cermone, automobilista pirata incastrato dalle telecamere

Investimento mortale al Cermone, ai domiciliari 43enne di Barete. Rifiuta l'alcoltest. Danni all'auto compatibili con l'impatto in cui ha perso la vita Emilio Ciammetti.

L’AQUILA – Ancora un incidente, l’ennesimo al Cermone, sulla SS80. Emilio Ciammetti, eroe della montagna, viene investito poco dopo le 19, mentre attraversava la strada. L’autista fugge, ma viene arrestato in tarda serata.

Vittima del tragico incidente Ciammettò, così lo chiamavano tutti. Emilio Ciammetti, il gigante ex Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, da poco in pensione. Ha lasciato una moglie e due figli. A travolgerlo un automobilista a bordo di una Bmw station wagon. V.C le iniziali, 43enne di Barete.

L’autista non si è fermato a prestare soccorso. È fuggito, ma è stato rintracciato poche ore dopo: individuato grazie alle immagini degli impianti di videosorveglianza, installati nella zona dell’investimento. Vicino all’ormai noto distributore di benzina, che negli anni continua ad essere spettatore di gravi incidenti.

Dopo aver rifiutato l’alcoltest, l’investitore è stato condotto in ospedale per gli esami tossicologici. Ora è agli arresti domiciliari. Dalle prima ricostruzione fatta dai militari della Compagnia dell’Aquila, l’impatto sarebbe avvenuto dopo che la vittima, Emilio Ciammetti, era uscita da una delle attività commerciali della zona. Inutile l’arrivo del 118.

Ad aiutare i Carabinieri dell’Aquila nella ricostruzione dell’accaduto alcuni testimoni, come riporta Il Centro.