Quantcast

Covid Pizzoli, 68 positivi: mai così tanti casi da inizio pandemia

Pizzoli, 68 positivi dai dati ufficiali della Asl. Il sindaco: "Un numero purtroppo destinato a salire dopo lo screening effettuato". Ipotesi zona rossa

Sono 68 i casi positivi al Covid 19 a Pizzoli. Questo il bilancio fornito dai dati ufficiali della Asl. “Numeri destinati a salire – spiega il sindaco – con i risultati dello screening effettuato ieri”. Si attende l’esito di 250 tamponi. Il sindaco chiude le scuole.

250 i tamponi fatti, tra studenti e personale scolastico dell’intero circondario (quindi non si tratta solo di residenti a Pizzoli) – dopo il primo caso di variante inglese registrato a scuola e il relativo focolaio scoppiato. Lo screening della popolazione scolastica è stato effettuato tra il punto screening di Pizzoli e quello allestito a Preturo. I risultati dei test arriveranno tra questa sera e domani.

“Continuiamo a tenere sotto controllo una situazione in divenire. Ci aspettiamo, purtroppo, altri probabili positivi dai test fatti nella giornata di ieri”, sottolinea il primo cittadino Gianni Anastasio alla nostra redazione.

Si valutano ulteriori misure restrittive? Ricordiamo che il Comune è sottoposto al “monitoraggio specifico per la valutazione di ulteriori restrizioni rispetto a quelle di cui all’art.2 DPCM 140.01.2021 cui l’area è sottoposta”. 

“Al momento i positivi crescono, oggi ne abbiamo avuti altri 12. Diversi i positivi anche nel vicino Comune di Capitignano, dove alcuni contagi a scuola hanno generato focolai. Manteniamo un’attenzione massima, cercando di scongiurare ulteriori situazioni di rischio. Non eravamo mai arrivati ad un tale numero di contagi sul territorio comunale. Ora attendiamo il report della Asl, sulla base del quale il presidente Marsilio, in contatto con il Comune, deciderà quali misure adottare. Saranno i numeri a dire se sarà opportuno istituire la zona rossa”.

Pizzoli in emergenza Covid 19: il sindaco dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado.

Firmata l’ordinanza con cui il sindaco, Giovannino Anastasio, dispone la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, che avrà effetto immediato sulla scuola dell’infanzia, essendo già chiuse, per ordinanza regionale, le altre scuole presenti sul territorio comunale.

Il provvedimento di chiusura entrerà in vigore a partire da domani, 5 marzo.

Nell’ordinanza si specifica: “Dato atto dello stato di emergenza relativo al rischio di contagio da Covid, considerato che sono stati riscontrati numerosi casi di positività al virus tra gli alunni che frequentano i plessi scolastici, si ritiene necessario sospendere, in via precauzionale le lezioni dal 5 marzo 2021, fino a nuovo provvedimento”.