Quantcast

L’Aquila, 700 euro per cane di razza mai consegnato: era il regalo per ragazzo disabile

Truffa online, incassano i soldi di una famiglia aquilana che voleva regalare un cane al figlio disabile ma non consegnano l'animale. Tre condanne.

Truffa online, incassano i soldi di una famiglia aquilana che voleva regalare un cane al figlio disabile ma non consegnano l’animale. Tre condanne.

Volevano regalare al figlio disabile un cane di razza giapponese Shiba Inu, acquistandolo online, ma qualcosa è andato storto: a pagamento avvenuto, infatti, il cane non è mai stato consegnato. È accaduto a una famiglia aquilana che ha perciò dovuto ricorrere alle vie legali, ottenendo per tre persone di Grosseto la condanna in primo grado a 8 mesi di reclusione e al pagamento di 10mila euro tra danni alla famiglia del minore e spese legali.

Come spiega Il Messaggero, tutto è iniziato con una risposta a un annuncio online per la vendita del cane; 700 euro la cifra da pagare ed effettivamente pagata dalla famiglia aquilana, a fronte della quale sono iniziati rinvii e ritardi che hanno dilatato nel tempo la consegna dell’animale. Dopo diverso tempo la famiglia è riuscita a ottenere un appuntamento per la consegna del cane, ma non si è presentato alcun venditore. Da qui la denuncia delle tre persone di Grosseto, rispettivamente il titolare dell’indirizzo email utilizzato per la pubblicazione dell’annuncio, l’intestatario dell’utenza telefonica utilizzata per le comunicazioni avvenute durante la trattativa e intestatario carta Post Pay.