Quantcast

9° Alpini, Biondi in visita alla Caserma Pasquali: il grazie per l’impegno nelle ricerche sul Velino

Il Colonnello Gianmarco Laurencig, Comandante del 9° Reggimento Alpini, ha guidato Biondi in visita alla caserma Pasquali.

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha visitato questa mattina la Caserma G. Pasquali.

Il picchetto ha reso gli onori al sindaco, accolto dal comandante del IX Reggimento Alpini, Col. Gianmarco Laurencig, che lo ha accompagnato a salutare la bandiera di guerra e a firmare l’albo d’onore. Dopo un breve colloquio, a cui ha preso parte anche il nuovo cappellano, Padre Daniele Di Sipio, rettore della Basilica di San Bernardino, in cui è stato ripercorso l’impegno degli alpini militari del Vicenza nella ricerca dei dispersi sul Monte Velino e dello stretto rapporto tra il Reggimento e la città e su come rafforzarlo, il comandante Laurencig ha condotto il sindaco Biondi alla conoscenza delle principali attività che distinguono il IX Reggimento.

La Caserma Pasquali, peraltro, è unica in Italia a comprendere percorso Cagsm (acronimo che indica un circuito addestrativo), una torre di arrampicata, una palestra per cramponage, Isopol (poligono in galleria) e un Fats (sistema di simulazione al tiro con armi leggere virtuale).

Il sindaco ha assistito alla simulazione di un salvataggio in parete, a un addestramento di tipo combat in ambiente urbano, all’illustrazione di una stazione meteomont che studia valanghe e strati nivologici, ha salutato le squadre di soccorso che hanno operato a Forme e il nuovo assetto antincendio boschivo che è intervenuto questa estate sui luoghi degli incendi di Arischia e Pettino/Cansatessa. A Biondi sono stati illustrati anche i sanificatori utilizzati per le chiese e le pensiline cittadine e i mezzi dell’assetto movimento terra e neve.

“Sono orgoglioso dei nostri Alpini e di aver reso loro omaggio per il lavoro che svolgono quotidianamente nei nostri territori. Un lavoro fatto di assistenza e controllo”, ha dichiarato il sindaco a margine della visita. “È stata l’occasione per portare la gratitudine della municipalità per l’impegno doloroso nella ricerca dei dispersi sul Monte Velino”, ha concluso Biondi.

Il comandante Laurencig ha espresso apprezzamento per la grande collaborazione istituzionale: “è stato importante mostrare al sindaco le nostre competenze. È il modo per rappresentare la vicinanza alla popolazione di cui siamo parte attiva e di sostegno. È questa la strada su cui vogliamo continuare”.