Quantcast

Street Art per promuovere i luoghi d’Abruzzo, approvato il progetto di legge

L'AQUILA - I lavori del Consiglio regionale, approvati provvedimenti su Street Art e birra artigianale.

L’AQUILA – I lavori del Consiglio regionale, approvati provvedimenti su Street Art e birra artigianale.

Il Consiglio regionale convocato questa mattina nella Sala Ipogea del Palazzo dell’Emiciclo si è aperto con il ricordo del Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri per l’ambasciatore Luca Attanasio ed il Carabiniere Vittorio Iacovacci rimasti vittime dell’attacco in Congo. L’aula ha osservato un minuto di raccoglimento per le vittime. Sospiri ha voluto inoltre ricordare la recente scomparsa dell’ex Presidente del Senato Franco Marini. Quindi l’assemblea ha approvato i seguenti progetti di legge: “Disposizioni per la valorizzazione, promozione e diffusione della Street Art”; “Norme per la promozione e la valorizzazione della birra agricola e artigianale”; “Semplificazione del sistema normativo regionale – Abrogazione leggi regionali approvate nel periodo 1983/1992”.

Il primo provvedimento, di iniziativa del consigliere Pietro Smargiassi (M5S)  nasce dall’idea di implementare e spingere la crescita della Street Art nei comuni abruzzesi, con l’intento di “riqualificare” questi luoghi popolari che subiscono gli effetti del tempo e dell’incuria. La norma si propone di favorire la crescita della Street Art anche attraverso la concessione di fondi, il cui importo verrà definito di anno in anno dai competenti uffici, volti a favorire la realizzazione di opere che siano anche in grado di essere attrattori per il turismo, soprattutto nei piccoli borghi d’Abruzzo che in questa estate post Covid hanno fatto registrare un incremento di visitatori. “Sono molto soddisfatto dell’approvazione di questa norma – spiega Smargiassi – . La Regione Abruzzo, grazie al M5S, riconoscerà fondi economici volti a favorire la realizzazione di opere nei piccoli borghi d’Abruzzo, che vedranno incrementare il numero di visitatori, ma anche nei comuni più grandi in un’ottica di riqualificazione di alcune periferie in cui palazzi popolari subiscono gli effetti del tempo e dell’incuria. Far conoscere l’Abruzzo, anche attraverso queste opere, nel resto d’Italia e in tutto il mondo è un altro aspetto che questa legge contempla. In quest’ottica ho voluto inserire un articolo che prevede lo stanziamento di 10mila euro l’anno nel bilancio della Regione Abruzzo per la realizzazione di pubblicazioni che raccolgano le varie opere da diffondere, anche con l’ausilio del CRAM, in sedi nazionali ed internazionali. Guardiamo al futuro con ottimismo e credo che il turismo sarà una componente fondamentale anche per la ripresa economica post Covid. Diamo respiro a un Abruzzo contemporaneo, che sia riconosciuto come un vero e proprio museo a cielo aperto da visitare non solo per le sue innumerevoli ricchezze naturalistiche e paesaggistiche, ma anche per la sua vocazione artistica che guarda verso la contemporaneità”.

La proposta di legge (di iniziativa Vincenzo D’Incecco, Emiliano Di Matteo, Guerino Testa) sulla birra artigianale promuove invece l’attività di identificazione e di valorizzazione della produzione birraia agricola e artigianale dell’Abruzzo, in considerazione dell’elevato valore economico del comparto, caratterizzato negli ultimi anni da un forte sviluppo. Inoltre, a partire dal 2021 la proposta sostiene la qualificazione delle competenze e la formazione professionale degli operatori del settore, contribuendo alla crescita professionale dell’intera filiera, con particolare riferimento ai giovani imprenditori e lavoratori. Previsto anche la registrazione del marchio regionale dei prodotti e dei produttori di birra agricola e artigianale. L’ultimo provvedimento, di iniziativa della Giunta regionale, intende abrogare le disposizioni legislative regionali relative al periodo 1983-1992 (cd. taglialeggi), al fine di eliminare dall’ordinamento regionale, in base al criterio cronologico, norme obsolescenti, tacitamente superate ovvero che abbiano esaurito i propri effetti. Il testo di legge dispone complessivamente l’abrogazione di 523 leggi.

“La III Commissione consiliare Agricoltura, Sviluppo economico e Attività produttive ha licenziato il progetto di legge, votato all’unanimità, oggi dal Consiglio regionale, a favore della promozione e valorizzazione della birra agricola e artigianale” lo dichiarano Vincenzo D’Incecco, capogruppo Lega Salvini Premier e primo firmatario del provvedimento, e Emiliano Di Matteo, presidente III Commissione e cofirmatario, che scrivono: “La birra, come tutti gli alimenti, è soggetta ad una articolata serie di normative italiane ed europee allo scopo, in primis, di tutelare la sicurezza del consumatore e, quindi, di regolare strettamente tutti gli aspetti produttivi, di equa concorrenza, degli scambi commerciali, di corretta designazione e presentazione del prodotto. Gli aspetti generali di garanzia della salubrità e delle caratteristiche organolettiche e nutrizionali, a tutela del consumatore e del mercato, sono normati dai Regolamenti comunitari 852, 853 e 854/2004 (il cosiddetto “pacchetto igiene”), che mantengono l’impostazione delle Direttive alla base del D.Lgs 155/9722” proseguono D’Incecco e Di Matteo “La Regione Abruzzo, nel rispetto della normativa comunitaria e statale, favorisce, nel quadro delle politiche a sostegno delle attività produttive artigianali e del patrimonio agro-alimentare di qualità: la valorizzazione della produzione birraia artigianale attraverso la codificazione delle metodologie classiche di trasformazione; lo sviluppo della coltivazione e la qualità delle materie prime per la produzione birraia artigianale, con particolare riferimento ai cereali tipici per la produzione della birra, anche sostenendo la creazione e lo sviluppo della filiera locale; la qualificazione delle competenze degli operatori del settore, anche attraverso il riconoscimento della professionalità acquisita e dell’apporto formativo rivolto ai giovani. La Giunta regionale istituisce, a fini conoscitivi e promozionali, il Registro dei birrifici artigianali, ne individua i criteri e le modalità di iscrizione e di tenuta del Registro e ne prevede la suddivisione nelle seguenti sezioni: birrifici artigianali; birrifici agricoli; microbirrifici.

Per quanto riguarda i documenti politici, discussa l’interrogazione a firma del consigliere Antonio Blasioli (PD) recante: “Situazione campagna vaccinale anti-SARS-CoV-2/COVID-19 e rispetto piano vaccinale nazionale”; Interpellanza a firma del consigliere Francesco Taglieri (M5S) recante: “Mancata premialità Covid-19 al personale sanitario”; Interpellanza a firma del consigliere Antonio Blasioli (PD) recante: “Erogazione pagamenti nei confronti dei lavoratori dell’Associazione Ciapi Abruzzo”; Interpellanza a firma del consigliere Pierpaolo Pietrucci (PD) recante: “Collegamento ferroviario veloce Ortona-Civitavecchia”; Interpellanza a firma del consigliere Silvio Paolucci (PD) recante: “Trasferimento azioni societarie Società S.A.G.A. S.p.A.”; Interpellanza a firma del consigliere Sara Marcozzi (M5S) recante: “Campagna di screening di massa attraverso test antigenici rapidi. Chiarimenti urgenti”; Interpellanza a firma del consigliere Giorgio Fedele (M5S) recante: “Delibera del Direttore Generale ASL 1 n. 1499 del 2.9.2020. Avviso pubblico, per soli titoli, per l’assunzione con rapporto di lavoro a tempo determinato di Collaboratori Professionali Sanitari – Infermieri Cat. D, presso l’Azienda Sanitaria Locale di Avezzano – Sulmona – L’Aquila”; Interpellanza a firma del consigliere Silvio Paolucci (PD) recante: “Campagna di vaccinazione anti SARS COV-2/COVID-19”.