Quantcast

Bollette in aumento causa pandemia, ecco come risparmiare

Più tempo in casa, più consumi in bolletta: i consigli per risparmiare sulle bollette delle utenze domestiche

È un periodo storico in cui inevitabilmente tutti quanti ci troviamo di più in casa per minimizzare il rischio di contagio da Covid-19. I più giovani per la didattica a distanza, i lavoratori per lo smart working, ma le abitazioni in generale sono molto più vissute rispetto alla normalità e questo inevitabilmente si riflette anche sui consumi di luce e gas, con spese più alte poi in bolletta.

Più tempo in casa, più consumi in bolletta

Un’indagine dell’Osservatorio SOStariffe.it ha calcolato il peso che didattica a distanza e smart working hanno avuto sui consumi di elettricità e gas e quindi sui loro costi, prendendo in considerazione i single, le coppie e le famiglie come nuclei familiari di riferimento. È stato stimato infatti che mediamente una persona sola in un anno ha speso 719 euro per le bollette di luce e gas, con un sovraccarico di 145 euro in più dovuto proprio a smart working e dad, mentre nel caso di una coppia si sta parlando di una spesa media annua di 1.087 euro con 193 euro in più causati dalla maggiore presenza in casa. I nuclei familiari composti da due genitori e un figlio sono però quelli che secondo l’indagine hanno avuto il rincaro più consistente: ben 268 euro in più dovuti a smart working e didattica a distanza, che hanno fatto lievitare il costo delle bollette di luce e gas in un anno a 1.661 euro.

Consumare meno per spendere meno

Considerando quindi quanto gli italiani stiano spendendo di più in media per elettricità e gas, è bene aver presente alcuni suggerimenti che permetteranno di risparmiare sui consumi e quindi sui costi in bolletta. Prima di tutto, bisogna rivolgersi all’operatore giusto: non tutti i gestori sono infatti in grado di soddisfare al meglio le esigenze del singolo consumatore e quindi è consigliabile guardarsi intorno per prendere in considerazione l’idea di un cambio del contratto luce e gas. Una volta fatto questo ci sono tante abitudini che è il caso di prendere, come quella di non lasciare la luce accesa nelle stanze da cui si esce; a proposito di illuminazione, meglio scegliere lampadine LED, le più efficienti dal punto di vista dei consumi. Quando si lavora con il computer è il caso di impostare al massimo i suoi criteri di risparmio energetico e, soprattutto, di non lasciarlo in stand by per periodi troppo lunghi: se non lo si sta utilizzando meglio spegnerlo e scollegarlo dalla presa. Dal punto di vista del gas i migliori amici del riscaldamento sono gli infissi di qualità che permettono di trattenere calore, ma anche non accendere tutti i termosifoni al massimo è importante: dentro casa basta infatti una temperatura intorno ai 20 gradi.

Smart working e dad stanno quindi di certo avendo un peso sulle spese delle famiglie in bolletta, motivo per il quale porre più attenzione sui consumi di luce e gas è di certo la strada più consigliabile.

 

ip