Quantcast
Comune dell'aquila

Asm L’Aquila, due impianti di trattamento rifiuti: il piano strategico

Novità dal Comune dell'Aquila: verso due impianti di trattamento rifiuti. L'amministratore unico ASM, Lanfranco Massimi, "Uno in città, per i rifiuti da spazzamento stradale, uno a Sante Marie".

Anche L’Aquila avrà un suo impianto per il conferimento di rifiuti. Anzi due: uno per il trattamento di rifiuti urbani indifferenziati e un secondo impianto per i rifiuti da spazzamento stradale.

Le novità arrivano dal Comune dell’Aquila. Una delibera di giunta ha aperto la strada alla realizzazione di un impianto rifiuti sul territorio provinciale. Un progetto che, ovviamente, vede direttamente coinvolta l’Asm, l’azienda che gestisce il servizio di gestione rifiuti in città e che, attualmente, conferisce i rifiuti nell’impianto di Sulmona (discarica di Noce Mattei ndr), gestito dal Cogesa.

“La delibera di Giunta – ha spiegato al Capoluogo l’Amministratore Unico dell’Asm, Lanfranco Massimi – rappresenta il primo tassello di un percorso che è stato impostato, in realtà, già da tempo. La speranza è quella di realizzare un impianto che possa servire le popolazioni dei Comuni coinvolti, ma senza affatto abbandonare la nostra partecipazione nel Cogesa, che riteniamo un asset importante e da non perdere: anzi da valorizzare e coordinare. Il sindaco Biondi, quale Presidente dell’assemblea dell’AGIR, sta lavorando per realizzare un piano strategico che riguardi la provincia e la regione. Insomma, questo progetto dovrà far parte di una visione futura ben più ampia che coinvolgerà tutte le società partecipate pubbliche del settore”.

Si lavora già a due impianti, come sottolinea Lanfranco Massimi.

Un impianto per il trattamento dei rifiuti urbani indifferenziati, che verrebbe localizzato presso Sante Marie, nelle vicinanze di Tagliacozzo, e un secondo impianto di trattamento per i rifiuti da spazzamento stradale, da realizzare proprio a L’Aquila. Entrambi gli impianti sono riconducibili ad una individuazione regionale, che garantirà ulteriore autonomia al nostro territorio, oltre a maggiori certezze per la nostra Regione”.

Sul web nei giorni scorsi sono circolate informazioni riguardo un presunto divorzio tra Asm e Cogesa, in favore di un nuovo accordo con l’azienda marsicana Segen Spa. Ricordiamo, infatti, che Asm partecipa al capitale sociale di Cogesa e, anche per questo, può conferire i rifiuti raccolti a L’Aquila nell’impianto gestito dall’azienda di Sulmona.

L’amministratore Unico Lanfranco Massimi allontana qualsiasi ipotesi di divorzio paventata. “Chi parla di scissione usa in modo improprio i termini di diritto societario, che nulla hanno a che vedere con la situazione in questione. ASM partecipa al capitale sociale di Cogesa per una quota pari all’1% dello stesso e, come già precisato, non si ha alcuna intenzione di cedere tale quota“.

Oltre a Cogesa, però, ci sono in ballo altre collaborazioni per Asm?

“Il sindaco Biondi sta portando avanti un piano strategico improntato alla condivisione ed alla valorizzazione di ogni realtà esistente e ritengo che ognuna di esse avrà il suo ruolo, nel rispetto e dovere di supportare i territori per i quali v’è in essere un contratto di servizio”.

leggi anche
raee
Ambiente
ASM L’Aquila, protocollo d’intesa per la gestione dei RAEE
I vaccini corrono sul web
La richiesta
Vaccini Covid: Asm, Segen e Cogesa chiedono dosi per il personale
centro raccolta rifiuti asm
Attualita'
ASM, lavori al centro raccolta di Centi Colella: apertura a giugno
rifiuti abbandonati
Ambiente e territorio
L’Aquila, lotta all’abbandono rifiuti: scattano le sanzioni
asm
Servizi
Asm L’Aquila, un anno di emergenza Covid: l’impegno continua
economia circolare riciclo
Ambiente
Rifiuti, l’Abruzzo unito per la transizione ecologica: un piano di investimenti per nuovi impianti