L’Aquila, apre la Gastronomia San Bernardino

Nel cuore del centro storico apre la Gastronomia San Bernardino: eccellenze della cucina del territorio "pret a manger" preparate da mamma Patrizia.

Apre nel cuore del centro storico dell’Aquila una gastronomia d’asporto, a via San Bernardino 42.

Operativi da oggi, giovedì 18 febbraio, la Gastronomia San Bernardino si propone come un luogo dove si farà ristorazione a 360°, con una sezione dedicata ai fritti e una ai dolci.

Dietro la Gastronomia San Bernardino c’è una piccola impresa ‘made in Aq’ a conduzione familiare: il giovane Luca Boianelli, la sorella Roberta e in cucina la mamma Patrizia con alle spalle una lunga e consolidata esperienza nel campo della ristorazione. A dare una mano in cucina e con il servizio di asporto, anche due giovani ragazze aquilane

gastronomia San Bernardino

Patrizia è tornata a L’Aquila dopo molti anni passati a Montepagano, vicino Roseto, dove ha gestito per 10 anni un locale insieme al suo compagno.

Nella gastronomia San Bernardino ci saranno tanti piatti prettamente del territorio con una materia prima selezionata e scelta con cura.

gastronomia San Bernardino

Non solo cibo d’asporto, ma anche una piccola sezione per acquistare oli e vini abruzzesi e altri prodotti di nicchia conosciuti anche all’estero come lo zafferano e i ceci di Navelli, le lenticchie di Santo Stefano, strizzando l’occhio anche ai “vicini” con prodotti che vengono dalle Marche o dalla Puglia.

“Con il passare degli anni – spiega Luca Boianelli al Capoluogo – sentivamo forte la necessità di tornare a fare qualcosa per la nostra città. Siamo aquilani e ci piaceva l’idea di contribuire in qualche modo alla rinascita, partendo proprio dal centro storio. La scelta di San Bernardino non è casuale, di fronte ai portici, luogo chiave e di ritrovo di tante generazioni sia prima che dopo il sisma del 6 aprile 2009″.

Certo, aprire “in tempo di Covid”, può sembrare un azzardo, ma questa famiglia non si spaventa.

Le sfide ci piacciono, in tanti ci hanno detto che siamo stati molto coraggiosi e forse un po’ folli, ma proprio quel pizzico di follia, in un momento come questo, può essere il carburante per andare avanti”.

gastronomia San Bernardino

“L’idea di aprire qualcosa finalizzato all’asporto era precedente al Covid, adesso sicuramente lo stato delle cose ci aiuta anche un po’. Da quando si è parlato di riportare uffici e attività in centro, abbiamo pensato a un posto dinamico adatto a chi ruota intorno al nostro cuore storico e ha voglio di consumare un boccone veloce, ma goloso e curato, prima di tornare a lavoro”.

“La Gastronomia San Bernardino è un ‘tavolino’ per il professionista che decide di rimanere in centro per mangiare senza tornare a casa, qualcosa che si può portare dietro e confezionato con molta cura: dalla tovaglietta alla posate, come già accade in tanti paesi nord europei”. 

“Non ci sarà nulla di troppo elaborato: niente fusion o destrutturazioni. Una cucina semplice e in ‘purezza’, andando un po’ in controtendenza con tutte queste mode gastronomiche del momento”.

gastronomia San Bernardino

“Noi siamo pronti, abbiamo aperto in un momento particolare, ma con molta attenzione e rispettando tutte le cautele: bisogna andare avanti, a tutti i costi”.

“Il Covid ha imposto tante restrizioni, non ci sarà purtroppo un’inaugurazione, per adesso è solo rimandata, poi si vedrà. Speriamo con l’estate di poterci davvero riabbracciare senza le mascherine, lasciando alle spalle i ricordi e le sofferenze di quest’ultimo anno”, conclude Luca.