Il Nuovo Basket Aquilano alla Coppa del Centenario Serie C Gold

Ci sarà il Nuovo Basket Aquilano alla Coppa del Centenario di Serie C Gold. 

Ci sarà il Nuovo Basket Aquilano alla Coppa del Centenario di Serie C Gold.

È arrivata l’ufficialità dal Comitato Regionale Marche, che gestisce il Campionato di Serie C Gold interregionale riservato alle regioni Abruzzo, Marche e Umbria, per la ripresa delle attività della stagione sportiva in corso.

Le 16 società erano state invitate ad esprimere una scelta, decidendo di partecipare ad una delle due competizioni riservate alle formazioni iscritte: il Campionato o la Coppa del Centenario, con la salvaguardia per tutte le squadre, stante l’emergenza pandemica in corso, della partecipazione anche per la stagione 2021/2022 al campionato di C Gold.

La prima competizione dovrebbe partire nella prima settimana di marzo, mentre la Coppa nell’ultimo periodo di aprile o ai primi di maggio. 

La società aquilana ha scelto di far parte delle 10 formazioni che hanno espresso la volontà di partecipare alla Coppa del Centenario, manifestazione che aggiudicherà alla prima classificata un trofeo significativo nella ricorrenza dei 100 anni della Federazione Italiana Pallacanestro. 

Le restanti 6 formazioni si uniranno alle 5 squadre che nel Lazio hanno effettuato la medesima scelta, per disputare il Campionato, con un posto in palio per la promozione in Serie B.

Alla Coppa parteciperanno squadre marchigiane, abruzzesi e umbre, nel campionato saranno rappresentate solo le prime due regioni; ecco il dettaglio: COPPA DEL CENTENARIO – Nuovo Basket Aquilano, Vasto Basket, Magic Chieti, Assisi, Valdiceppo Perugia, Foligno, Todi, Sambenedetto del Tronto, Osimo, Falconara- CAMPIONATO – Pescara Basket, Amatori Pescara, Lanciano, Matelica, Pisaurum e Bramante Pesaro.

Il presidente del club, Roberto Nardecchia dichiara “la soddisfazione del club per la possibilità offerta dal Comitato Regionale Marche, che ha dimostrato fin dall’inizio della stagione, anche attraverso meeting in presenza e poi a distanza, grande capacità di ascolto delle esigenze di tutte le società e condivisione con le stesse di tutti gli aspetti della problematica legata all’emergenza in corso. Una decisione di estremo buon senso, che garantisce le esigenze di tutti i 16 club, sia di quelli che intendono provare ad ottenere la promozione in serie B che di quelli, come nel nostro caso, a cui è riservata l’organizzazione di una manifestazione di C Gold, come la Coppa del Centenario, che offre una grande visibilità interregionale e, soprattutto, concede una dilazione di partenza che tutela in modo più idoneo la salute dei giocatori e degli staff tecnici, nostro principale obiettivo. In questi momenti di estrema difficoltà, come sempre il nostro punto di riferimento sono i ragazzi e il nostro impegno è totalmente rivolto a far tornare loro a giocare al PalaAngeli, in estrema sicurezza ed in un ambiente isolato, una sorta di “bolla” per usare una parola in voga a livello sportivo, anche e soprattutto per un fondamentale discorso aggregativo in questi periodi. Sono 11 i gruppi già in allenamento, con tamponi, controlli sanitari e massima sicurezza. Non intendiamo mettere a repentaglio tutto questo iniziando l’attività agonistica in un periodo in cui a nostro parere non sono ancora certe le possibilità di tutelare la salute dei partecipanti e non abbiamo alcuna intenzione di esporre a rischio di positività, come sta succedendo in tantissime squadre che stanno effettuando già competizioni di livello superiore, i ragazzi, lo staff e di conseguenza le loro famiglie. Partire a fine aprile, se sarà cambiata la situazione, ci offre in prospettiva una maggiore tutela, oltre che la disputa di una manifestazione di C Gold stimolante e unica.”