Quantcast

Ricerche Velino, 40 soccorritori in azione tra Valle Majelama e Valle Genzana

Nuova giornata di ricerche sul Velino. 31 soccorritori in Valle Majelama, una squadra in Valle Genzana. In azione anche due unità cinofile. Gli aggiornamenti

MASSA D’ALBE (AQ) –  Sono riprese stamattina le ricerche dei 4 escursionisti dispersi sul Monte Velino.

Le ricerche di oggi si stanno concentrando nell’area di Valle Majelama interessata dalle tre valanghe, con l’impiego di 31 uomini del Soccorso Alpino, della Guardia di Finanza, dei Carabinieri, della Polizia e dell’Esercito.
I soccorritori hanno raggiunto la zona, a quota 1.800 metri, grazie a due elicotteri, uno della Polizia e l’altro dei Carabinieri, decollati dal campo sportivo di Massa D’Albe.

Proprio questa mattina, infatti, è arrivato un altro elicottero per sostenere l’attività dei soccorritori, partito da Pratica di Mare.

elicottero carabinieri

Una squadra composta da 8 soccorritori è invece salita stamattina con gli sci a Valle Genzana, area meno estesa rispetto a quella di Valle Majelama.

Nelle ricerche sono impegnati anche due cani dell’unità cinofila del Soccorso Alpino del Trentino e due sonde Recco manuali. Si ricorda che Recco capta qualsiasi tipo di metallo: chiavi, cellulari, placche di abbigliamento da alpinismo e altre tipologie di metalli, dunque è suscettibile di interferenze.

Velino, questa mattina nuovo vertice: si organizza il trasferimento di un altro battipista

Questa mattina nuovo tavolo, convocato dal Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Laura Lega, in collegamento con la Prefettura dell’Aquila per stabilire nuove disposizioni nell’ambito delle operazioni di ricerca.

Si è tornati a parlare dell’organizzazione del trasporto di un battipista (dopo il primo non andato a buon fine), messo a disposizione questa volta da un’azienda tedesca, per coadiuvare le operazioni. Nulla di ufficiale né di definitivo: si è in fase di definizione per capire come poter trasportare il mezzo. Da quanto riferito, il battipista dovrebbe arrivare dal Veneto.

All’incontro hanno partecipato anche il capo del Corpo Fabio Dattilo, il direttore centrale per l’Emergenza Guido Parisi, che hanno interloquito con il Prefetto dell’Aquila Cinzia Torraco e i responsabili delle diverse strutture operative che stanno operando con grande sinergia nelle ricerche.

L’incontro ha consentito di monitorare l’attività incessante di ricerca con l’impiego massimo di uomini e mezzi, definendo un cronoprogramma sulle attività operative nell’immediato e nei prossimi giorni. Il Prefetto Lega ha espresso a nome del Ministero dell’Interno la vicinanza ai familiari delle quattro persone disperse.

 

Ricordiamo che ieri i Comuni i cui accessi montani sono interessati dalle ricerche hanno emanato l’ordinanza per interdire all’accesso e al transito le aree in cui operano i soccorritori.