Quantcast

Persecuzioni e violenze, divieto di avvicinamento a carico di uno stalker

L'Anticrimine del Commissariato di Avezzano esegue un'ordinanza di misura cautelare di divieto di avvicinamento alla parte offesa a carico di un 59enne marsicano.

L’Anticrimine del Commissariato di Avezzano esegue un’ordinanza di misura cautelare di divieto di avvicinamento alla parte offesa a carico di un 59enne marsicano.

Nella giornata odierna personale della squadra Anticrimine del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Avezzano ha eseguito un’ordinanza di misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa nonché ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa, nei confronti di un 59enne, residente nella marsica. Il provvedimento, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avezzano, D.ssa M. Proia, su richiesta del P.M. della Procura, Dr. M.M. Cerrato, è scaturito a conclusione dell’attività di indagine svolta dagli investigatori a seguito della denuncia di una donna nei confronti dell’indagato.

L’uomo da oltre un anno seguiva la donna in ogni suo spostamento, la tempestava di chiamate, messaggi ed ingiurie, fino a rendersi responsabile dei reati di percosse e minacce. Gli accertamenti svolti dagli operatori di polizia hanno evidenziato, inoltre, che l’indagato, più volte denunciato da diverse donne per molestie o disturbo, era stato già destinatario della misura di prevenzione dell’avviso orale emessa dal Questore della Provincia di L’Aquila. Il G.I.P., riconoscendo la sussistenza di indizi gravi, precisi e concordanti in ordine al reato previsto dall’articolo  612bis del codice penale, che hanno ingenerato nella parte offesa condizioni di timore continuo per la propria incolumità tali da costringerla al mutamento delle proprie abitudini di vita, ha emesso il succitato provvedimento a tutela della vittima.