Quantcast

Comune dell’Aquila, nuova macrostruttura: risparmio e servizi più veloci

Comune dell'Aquila, in moto la nuova macrostruttura comunale, con cui è stata ridisegnata l'organizzazione di tutti i settori dell'ente. Per uffici comunali più digitali, veloci ed efficienti, con un notevole risparmio per il Comune. 

Comune dell’Aquila, si cambia. Dal 15 dicembre è in moto la nuova macrostruttura comunale, con cui è stata ridisegnata l’organizzazione di tutti gli uffici dell’ente. Per uffici comunali più digitali, veloci ed efficienti, con un notevole risparmio per il Comune.

Già nel 2017, il Comune dell’Aquila aveva approvato una nuova macrostruttura. Nel tempo è stata valutata l’efficienza di quella precedente riorganizzazione della macchina comunale. Diversi i problemi emersi negli iter lavorativi, anche nel corso delle Commissioni consiliari. Infatti, ogni volta in cui si esaminava un provvedimento si riscontravano determinate criticità, in particolare su due settori: gestione del patrimonio ed avvocatura comunale.

Per questo si è deciso di intervenire partendo proprio da una riorganizzazione che andasse a regolarizzare l’attività di questi settori, poco rispondenti alle esigenze della stessa amministrazione e dell’utenza di riferimento.

Una ‘rivoluzione’ che, “oltre a garantire processi più rapidi e precisi, garantirà all’ente comunale un notevole risparmio economico“, precisa Biondi alla nostra redazione.

Si è giunti, così, ad una nuova macrostruttura comprendente: due dipartimenti, 13 settori e 25 servizi. Confermati i due dipartimenti “Servizi al cittadino” e “Ricostruzione”. “La Riorganizzazione va incontro a 4 esigenze precise – hanno sottolineato il sindaco Pierluigi Biondi  l’assessore Fausta Bergamotto al Capoluogo -: razionalizzazione della gestione del patrimonio comunale, sia da un punto di vista contabile che tecnico; l’armonizzazione della gestione dell’avvocatura; la razionalizzazione dei processi di controllo e dei contratti di servizio con le società partecipate e, infine, l’implementazione della digitalizzazione e della semplificazione delle procedure”.

Procede, intanto, il ricambio del personale

Tra i dirigenti andati in pensione e chi è passato ad altri Enti, a seguito di concorsi superati, il “Comune dell’Aquila, che ha il compito di portare avanti il complesso e lungo processo di ricostruzione, si ritrova a farlo con appena 500 dipendenti – ha spiegato Biondi -. Un sottodimensionamento a livello dirigenziale a cui si sta cercando di rimediare con un primo concorso per Dirigente Tecnico, che sarà presto seguito da un altro bando di concorso per Dirigente Amministrativo”.

Comune dell’Aquila, come cambiano Avvocatura e Settore patrimonio

L’avvocatura era precedentemente divisa in sezioni (Appalti, Personale, Urbanistica). Ogni sezione aveva a capo un dirigente avvocato. In questo modo, però, risultava difficile ricostruire percorsi e contenziosi, o ricercare carte specifiche. Da qui la necessità di riunificare l’avvocatura.

Ancor più importante, però, è stata l’unificazione del Settore Patrimonio che – nella precedente organizzazione – era diviso addirittura tra i due Dipartimenti: Ricostruzione e Amministrativo.

Il Dipartimento Amministrativo, che comprendeva anche l’Ufficio Bilancio, includeva la Valorizzazione del Patrimonio, Canoni e Riscossioni del Progetto Case. Mentre il Dipartimento Ricostruzione includeva la Gestione del Patrimonio, quindi l’assegnazione degli appartamenti, ma anche la gestione ordinaria. Un’organizzazione che non garantiva ai cittadini un servizio preciso e snello. Ogni pratica rischiava di diventare farraginosa, anche per le stesse Commissioni che si ritrovavano ad approvare i provvedimenti. Per questo sono stati ricondotti in un unico settore tutti i servizi inerenti il Patrimonio. Ora, tutto fa capo a un settore, che fa parte del Dipartimento Ricostruzione, denominato Gestione, Manutenzione, Patrimonio, Impianti e Opere pubbliche.

Comune dell’Aquila, la digitalizzazione al centro con il Covid

Per rispondere, poi, alle esigenze portate dallo smart working e alla digitalizzazione di numerosi servizi a causa della pandemia da Covid 19, la nuova organizzazione del Comune dell’Aquila si è sforzata anche di riformare la digitalizzazione della macchina comunale. È stato appositamente istituito un servizio a se stante, uscito dal Dipartimento di Risorse Umane, confluito nelle dipendenze del Segretario Generale.

Comune dell’Aquila, Dipartimenti e Servizi nel dettaglio dopo la riorganizzazione

Questa l’organizzazione dei due Dipartimenti principali di Servizi al Cittadino e Ricostruzione.

Servizi al cittadino: avrà anche funzioni di coordinamento organizzativo delle azioni per il covid-19, contiene i settori Studi e Ricerche interdisciplinari con il coordinamento per l’attuazione del programma di governo; Bilancio, Razionalizzazione ed Equità tributaria (con i Servizi finanziari, i Tributi e il Programma, Razionalizzazione e Monitoraggio); Risorse umane, Razionalizzazione e Controllo società ed enti partecipati (con i vservizi Risorse umane e Sviluppo professionale; Controllo analogo e Razionalizzazione delle società partecipate, Centro servizi anziani e altri organismi); Politiche per il Benessere della Persona e Promozione territoriale (che, al suo interno, ha i servizi Politiche sociali, rapporti con il Centro servizi anziani e gestione del contratto con l’azienda farmaceutica Afm; Diritto allo studio; Cultura e Turismo); Servizi demografici e Politiche di genere.

Ricostruzione: avrà anche le funzioni relative al contenimento del rischio da covid-19, contiene invece i settori Opere Pubbliche, Patrimonio ordinario e post sisma, Impianti (con i servizi relativi alla viabilità e all’autoparco; alla gestione del patrimonio comunale ordinario e post terremoto e alle politiche sportive; agli impianti tecnologici, sicurezza sul lavoro e misure anti coronavirus); Ricostruzione Privata, Sue, Suap, Centrale unica di committenza e Progetti di carattere strategico (che si articola nei servizi di Coordinamento cantieri e commissariamenti; Liquidazione contributi; Rilascio contributi; Sportello unico per le attività produttive (Suap) con promozione e regolamentazione del commercio e delle attività produttive); Ricostruzione Pubblica – Disability Manager (con i servizi di ricostruzione dei beni comunali e di ricostruzione delle scuole); Urbanistica, Mobilità e Trasporti (i servizi relativi a questo settore riguardano il Prg e i Piani attuativi; la mobilità, il trasporto pubblico locali, l’aeroporto, la smart city, le Politiche europee e la gestione dei contratti con il Centro turistico e l’Ama); Ambiente e Protezione civile (con il servizio di Protezione civile, Verde pubblico, Usi civici, gestione del contratto con Asm e rapporti con Agir).

Gli altri 3 settori sono la Polizia Municipale, l’Avvocatura e AQ progetti speciali per la rinascita-programma Restart e azioni di sistema.