Incidenti causati da animali selvatici, Regione Abruzzo deve risarcire

La Regione Abruzzo dovrà risarcire un incidente causato da un capriolo. La responsabilità civile dell'ente viene sancita da una sentenza della Cassazione.

La Regione Abruzzo dovrà risarcire i danni degli incidenti causati dagli animali selvatici.

Lo stabilisce una recente sentenza della Cassazione; nel procedimento in questione si trattava di un capriolo. Per la Cassazione la responsabilità civile è in capo della Regione Abruzzo e non alla Provincia.

La Cassazione, come riporta Il Centro, respingendo l’ennesimo ricorso della Regione sottolinea: “Come ripetutamente e di recente affermato da questa Corte la legittimazione passiva spetta in via esclusiva alla Regione, in quanto titolare della competenza normativa in materia di patrimonio faunistico, nonché delle funzioni amministrative di programmazione, di coordinamento e di controllo delle attività di tutela e gestione della fauna selvatica, anche se eventualmente svolte per delega o in base a poteri di cui sono direttamente titolari altri enti”.

“La Regione può rivalersi (anche mediante chiamata in causa nello stesso giudizio promosso dal danneggiato) nei confronti degli enti ai quali sarebbe in concreto spettata, nell’esercizio di funzioni proprie o delegate, l’adozione delle misure che avrebbero dovuto impedire il danno”.