Ampliamento Terapia Intensiva San Salvatore, altri fondi da donazioni: presto i lavori

Altri 2500 euro per l'ampliamento e il potenziamento dell'UOC di Terapia Intensiva dell'Ospedale San Salvatore dell'Aquila. Provengono dalla raccolta fondi portata avanti dal Cral Thales Alenia Space e Leonardo: il ringraziamento dell'associazione Vado

Altri 2500 euro per l’ampliamento e il potenziamento dell’UOC di Terapia Intensiva dell’Ospedale San Salvatore dell’Aquila.

Provengono dalla raccolta fondi portata avanti dal Cral Thales Alenia Space e Leonardo. A darne notizia, e a ringraziare quanti si sono adoperati per questa raccolta fondi, il Presidente dell’associazione V.A.Do. (Volontariato per l’Assistenza Domiciliare), dott. Nunzio Buzzi.

L’Associazione V.A.Do. onlus ha sede presso la struttura EX ONPI dell’Aquila (Hospice Casa Margherita) e opera nell’ambito dell’emergenza, della terapia del dolore e delle cure palliative: sta partecipando insieme all’associazione “L’Aquila per la Vita”, A.N.C.E. (Associazione nazionale Costruttori Edili) L’Aquila e Fondazione CARISPAQ a questo importante progetto per il raddoppio dei posti letto della Terapia Intensiva dell’Aquila con un impegno globale superiore ai 700 mila euro.

Il progetto sarà realizzato sotto la supervisione del Comitato di Garanzia dei Finanziatori e si pone l’obbiettivo di contribuire a migliorare la ricettività ospedaliera della provincia dell’Aquila in un momento in cui la pandemia da COVID 19 ha messo a dura prova le strutture di terapia intensiva dimostratesi fondamentali per garantire salute e “cure etiche” ai cittadini.

Il dottor Buzzi esprime viva soddisfazione poiché, dopo una fase preparatoria e organizzativa, a breve si passerà alla fase esecutiva dei lavori.

Approfitta per ringraziare sentitamente le decine di cittadini e aziende che hanno partecipato a questo importante progetto di “sanità partecipata”, segno di grande civiltà.