L’Aquila, operazione decoro: è il turno delle 99 cannelle

I lavori per il decoro urbano proseguono con la sistemazione dell'aera verde alle 99 cannelle. I progetti e le iniziative in campo a ricostruzione avanzata per la fruibilità degli spazi.

L’AQUILA – Dopo i lavori di riqualificazione in piazza Regina Margherita e largo Tunisia, sistemata anche l’area verde alla fontana delle 99 cannelle.

Prosegue “l’operazione decoro urbano” avviata dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Pierluigi Biondi e che nei giorni scorsi ha fatto registrare l’avvio dei lavori di riqualificazione in piazza Regina Margherita e largo Tunisia. Nelle ultime ore, invece, l’attività del Comune si è focalizzata nell’area della fontana delle 99 cannelle, con la riqualificazione della vicina area verde.

99 cannelle lavori

“Essendo la ricostruzione in fase avanzata – spiega il vicesindaco Raffaele Daniele a IlCapoluogo.it – l’amministrazione comunale ritiene sia giunto il momento fare un ulteriore salto qualità per quanto riguarda la fruibilità degli spazi, sia per i cittadini aquilani che per i turisti che soprattutto in estate popolano stabilmente la nostra città”.

Tra i progetti caratterizzanti che andranno a potenziare attrattiva turistica e fruibilità quotidiana, anche quello della “divisione in Quarti”: “Ogni quarto – spiega il vicesindaco – avrà pavimentazione, arredo urbano e illuminazione peculiari; il progetto è partito l’estate scorsa con la cartina dell’Aquila divisa in quarti, per poi andare a caratterizzare la riqualificazione di piazza Duomo e da lì, tutto il centro storico, a mano a mano che andrà avanti la ripavimentazione con la riqualificazione. L’amministrazione ha deciso di dare così connotazione a questa nostra peculiarità, ci proiettiamo nel futuro, senza snaturare il nostro passato. Turisti e cittadini sapranno in quale quarto storico si troveranno, semplicemente guardando l’arredo urbano, l’illuminazione e la pavimentazione”.

Per quanto riguarda invece la riqualificazione di piazza Duomo, dopo l’ultimo incontro al Tavolo del commercio, è in corso un confronto per stabilire criteri alla cantierizzazione dei lavori, che non danneggino gli esercenti: “Troveremo un punto di sintesi, cercando di far passare i lavori nella maniera più rapida e indolore possibile, sia per cittadini che per gli esercenti che hanno investito per riaprire in piazza”.