Giro d’Italia 2021, al lavoro per tappa con partenza da L’Aquila

Anche quest'anno L'Aquila potrebbe ospitare il Giro d'Italia: tappa Castel di Sangro-Campo Felice, ma ripartenza per la tappa successiva dal capoluogo d'Abruzzo. Dita incrociate in attesa dell'ufficializzazione.

Anche quest’anno L’Aquila potrebbe ospitare il Giro d’Italia: arrivo a Campo Felice e ripartenza per la tappa successiva dal capoluogo d’Abruzzo.

Non c’è ancora l’ufficialità, ma se tutto va bene anche quest’anno il territorio aquilano sarà protagonista del Giro d’Italia. L’assessore regionale allo Sport Guido Quintino Liris si trincera dietro un classico “no comment”, ma nell’ambiente si respira un cauto ottimismo verso il lavoro che si sta compiendo per la tappa abruzzese di quest’anno che – se dovesse arrivare la firma, come si spera – dovrebbe partire da Castel Di Sangro per arrivare a Campo Felice.

L’anno scorso, invece, la tappa abruzzese era partita da Vasto, per arrivare a L’Aquila. Anche quest’anno, però, il capoluogo potrebbe avere un ruolo importante, visto che con l’arrivo a Campo Felice, teatro della ripartenza per la tappa successiva potrebbe essere proprio L’Aquila, che adesso incrocia le dita in attesa dell’ufficializzazione.

A maggio 2020 L’Aquila si era vestita di rosa per l’importante evento sportivo che aveva visto prevalere Pello Bilbao Lopez. Tanti gli eventi pre e post gara che avevano animato la bella “giornata rosa”. Per il 2021 la speranza è che il capoluogo abruzzese torni a colorarsi, anche se come sede della “ripartenza” per la tappa successiva. Una “doppietta” importante per il mondo sportivo e non.