Quantcast

L’Aquila, terminal “Natali”: a breve la gara d’appalto per gli ascensori

Riunione del tavolo tecnico per la realizzazione di due ascensori al parcheggio "Natali" dell'Aquila per i collegamenti con il centro storico.

Riunione del tavolo tecnico per la realizzazione di due ascensori al parcheggio “Natali” dell’Aquila.

Si è riunito ieri mattina, presso la Sala “Ignazio Silone” del Consiglio regionale, il tavolo tecnico-politico costituito lo scorso 3 dicembre al quale hanno partecipato, il Vicepresidente Vicario Roberto Santangelo, l’Assessore comunale ai Trasporti e Infrastrutture Carla Mannetti, l’Assessore comunale alle Opere Pubbliche Vittorio Fabrizi, Carlo Bolino della Struttura Tecnica del Comune di L’Aquila, la Struttura Tecnico-Amministrativa del Consiglio Regionale e i rappresentanti della Società che ha vinto la gara per la progettazione dell’opera. La riunione era stata convocata per la disamina delle attività propedeutiche alla realizzazione del collegamento meccanizzato tra il terminal “Lorenzo Natali” e Viale Rendina, tramite l’installazione di due coppie di ascensori collegati tra loro da un tunnel servito da un tappeto mobile di circa 15 metri.

Il progetto, finanziato da uno stanziamento CIPE, è portato avanti in maniera sinergica dall’Istituzione regionale e da quella comunale nell’ottica di una maggiore fruibilità del megaparcheggio e, di conseguenza, del centro storico. A margine della riunione, il Vicepresidente Santangelo ha espresso viva soddisfazione per la comune volontà dei partecipanti  di procedere in tempi brevi all’indizione della gara d’appalto e conseguente affidamento dei lavori alla ditta vincitrice: “E’ uno degli obiettivi del mio mandato la realizzazione di questo progetto che ritengo un’opera strategica per il rilancio definitivo del centro storico dell’Aquila-afferma Santangelo –  Ritengo inoltre che il tessuto socio-economico-culturale della città abbia fortemente bisogno di tutto ciò che possa contribuire a valorizzare, accrescere e rendere concretamente fruibili tutte le potenzialità  e le opportunità che stanno riemergendo in maniera prepotente, grazie anche alla caparbietà ed al coraggio di chi non ha mai smesso di credere nella rinascita dell’Aquila.”