Capistrello, finanziamento di 100mila euro per il Centro culturale

Capistrello, un Centro culturale all'ex scuola elementare di Via Pozzo Santino.

Capistrello avrà un Centro culturale, ottenuto finanziamento da 100mila per la ristrutturazione dello stabile in via Pozzo Santino.

L’Amministrazione comunale di Capistrello annuncia la realizzazione di un Centro culturale in paese: “L’idea è quella di realizzare una struttura in cui poter svolgere ogni tipo di attività sociale e culturale ed un primo passo è già stato compiuto. Il Comune ha, infatti, ottenuto un finanziamento di 100mila euro per la ristrutturazione e l’adeguamento sismico dello stabile di Via Pozzo Santino, ex scuola elementare che, attraverso un programma di recupero, andrà ad ospitare una sala conferenze e una biblioteca. Il contributo è stato inserito nella finanziaria approvata il 29 dicembre 2020 dal Consiglio regionale su iniziativa del vice presidente del consiglio regionale, Roberto Santangelo“.

“Non è stato facile, ma dopo tante fatiche – afferma il sindaco Ciciotti – si comincia a vedere la luce. Con i fondi per la progettazione, potremo finalmente avviare il programma di valorizzazione dell’ex edificio scolastico. Andremo a restituire al paese un bene ormai in disuso e ne faremo, grazie alla sua collocazione e alla sua qualità architettonica, un luogo d’attrazione per tutta la popolazione. La nostra comunità ha bisogno di uno spazio aggregativo per poter avviare un processo di ricostruzione sociale e culturale. La proposta progettuale prevede la realizzazione di spazi funzionali a carattere didattico e culturale, soprattutto alla luce dell’assenza, nella realtà cittadina, di adeguati spazi per le attività collettive e complementari. Dopo tanto lavoro, lasciatemi esprimere oggi la mia gioia per la bellissima notizia e manifestare il mio personale riconoscimento, e di tutta l’amministrazione comunale, a Roberto Santangelo per l’impegno mantenuto nel reperire i fondi per la progettazione, che ci consentiranno di avviare le attività propedeutiche per raggiungere l’obiettivo finale. Ora servono ancora di più impegno e responsabilità per reperire i finanziamenti necessari alla completa realizzazione dell’opera, ma con la nostra caparbietà continueremo incessantemente a bussare a tutte le porte per ottenere i sussidi utili per lo sviluppo della nostra comunità”.