Quantcast

Avezzano, il Comune mette all’opera i percettori del reddito di cittadinanza

Manutenzione delle strade e degli spazi urbani, vigilanza Covid negli uffici pubblici e nelle scuole e controllo dell'area mercatale. Il Comune di Avezzano mette al lavoro i percettori del Reddito di Cittadinanza.

Progetti utili per la collettività, il Comune di Avezzano mette all’opera i beneficiari del reddito di cittadinanza.

Comune in sicurezza, Avezzano nel Cuore, Mercato Protetto. Sono i tre progetti individuati dal Comune di Avezzano per mettere in opera i percettori del Reddito di Cittadinanza (Rdc) attraverso lavori di rilevanza sociale.

Nello specifico, il progetto Avezzano Nel Cuore, si focalizza sulla manutenzione e sulla pulizia delle strade, sulla cura degli spazi urbani, dell’arredo e delle aree verdi pubblicheComune in Sicurezza prevede attività di controllo e vigilanza negli ingressi degli uffici pubblici e delle scuole in relazione all’emergenza Covid; il progetto Mercato Protetto riguarda il controllo dell’area mercatale e delle eventuali fiere.

L’amministrazione Comunale, in coerenza con il decreto legge 22 ottobre 2019, ha previsto la realizzazione di iniziative nell’ambito dei cosiddetti Progetti Utili alla Collettività (Puc). La finalità è quella di portare un vantaggio alla comunità tramite un servizio svolto dai beneficiari del Rdc, chiamati a mettere a disposizione 8-16 ore settimanali.

L’assessore alle politiche sociali, Domenico Di Berardino e la dirigente del Settore sociale Maria Laura Ottavi hanno pubblicato un bando rivolto agli enti del terzo settore, che potranno concretamente realizzare le attività previste dai Puc. Nel bando, si prevede una somma pari a 1.500€ con riferimento ad ogni singolo progetto della durata di 12 mesi, eventualmente prorogabile a 18.

Nell’ultimo consiglio comunale, è stato deliberato un budget di 70.228€ previsti dal piano regionale per l’attivazione e la realizzazione dei Puc per il contrasto alla povertà (Delibera di Consiglio Comunale 15/2020).

“La dignità dell’opera deve sposarsi al necessario sostegno economico”, dichiara l’assessore Di Berardino, “cerchiamo con questi interventi di assicurare la possibilità di realizzare qualcosa di concreto per la propria città”.