L’Aquila, la nuova Porta Barete: un parco di quartiere e accesso pedonale

L'AQUILA - I primi dettagli sul progetto vincitore per la riqualificazione di Porta Barete.

L’AQUILA – I primi dettagli sul progetto vincitore per la riqualificazione di Porta Barete.

Sono state 25 le proposte presentate nell’ambito del concorso internazionale di progettazione in due fasi denominato “Porta Barete rinasce”, con un “montepremi” di 72mila euro.

Come già annunciato dal sindaco Pierluigi Biondi e dal vicesindaco Raffaele Daniele, all’esito della procedura è risultato primo classificato, tra i 5 finalisti, il raggruppamento di professionisti composto da Federica Tresca (capogruppo), Giuseppe Tempesta, Federico Cavalieri, Andrea Ruggeri, Gianfranco Ruggeri e Alessandro Tempesta.

Il progetto vincitore, prevede l’eliminazione del terrapieno di via Roma, per la realizzazione di aree pedonalizzabili collegate con i vari accessi, pure pedonali, che superano il dislivello presente attraverso una rampa a zig zag che consente pendenze praticabili.

Naturalmente particolare attenzione è stata posta alla riqualificazione dell’area a ridosso di via Vicentini, per un “colpo d’occhio” che non lasci nulla al caso.

Di particolare suggestione, poi, il “ritorno” della cinta muraria, anche nella parte scomparsa, con elementi che ne ripercorrono il disegno, ma con materiali innovativi che riconsegnano all’occhio la cifra stilistica, senza confondere con improbabili “falsi storici”.

Nel progetto è prevista anche un’area verde attrezzata, a ridosso del tratto su viale XV Aprile.

“È un risultato – ha commentato il vice sindaco Raffaele Daniele – che abbiamo ottenuto con lo sforzo di tanti consiglieri dell’amministrazione comunale”.