Quantcast

L’Aquila, un altro atto vandalico contro l’avvocato Giannangeli

L'AQUILA - Terzo atto vandalico contro l'avvocato Simona Giannangeli, squarciata una gomma dell'auto.

L’AQUILA – Terzo atto vandalico contro l’avvocato Simona Giannangeli, squarciata una gomma dell’auto.

“Ho sporto denuncia contro ignoti per l’ennesimo danneggiamento causato, in data 31 dicembre 2020, all’Aquila, alla mia autovettura parcheggiata su pubblica strada, nel percorso tra il mio studio e la mia abitazione”. Lo racconta l’avvocato Simona Giannangeli, spiegando: “Una gomma è stata mirabilmente squarciata in due punti. Nel mese di gennaio 2019 era accaduto due volte e su due gomme. Stavolta, forse la fretta o forse le limitazioni della cosiddetta zona rossa, avranno consentito al miserabile di concentrarsi soltanto su di una”.

“A questo punto – sottolinea l’avvocato – risalta in modo evidente come questa piccola “città” si elevi spesso a territorio al di sopra della legge, territorio libero per chi beneficia di protezioni che, sia pur invisibili, si rivelano efficaci. […] Si tratta di una piccola città spesso impegnata a ripulirsi, mentre scaccia donne e uomini migranti, che chiedono due centesimi per sopravvivere, quando relega dentro i confini quella parte di umanità che sporca la patina e che quindi va resa invisibile, dentro il patetico slogan di città sicura. La piccola città non si interroga però su quei lasciapassare a delinquere rilasciati con disinvoltura, che minano l’unica sicurezza che vorrei, quella assicurata dal semplice svolgersi delle tante forme di convivenza civile”.

(Foto di repertorio non corrispondente all’episodio specifico)