L’Aquila, suona la campanella dello screening Covid per studenti e personale

L'AQUILA - Parte oggi lo screening a studenti e personale scolastico. Esclusi i bimbi della scuola d'infanzia. Tutte le informazioni.

L’AQUILA – Parte oggi lo screening a studenti e personale scolastico. Esclusi i bimbi sotto i 6 anni. Tutte le informazioni.

Alle 9 di oggi, 3 gennaio 2021, è “suonata la campanella” per studenti e personale scolastico chiamato alla campagna di screening organizzata dal Comune dell’Aquila in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e provinciale in vista della riapertura delle scuole, prevista per il 7 gennaio. La campagna, che durerà fino al 6 gennaio, è rivolta alla popolazione studentesca e al personale docente e non docente degli istituti del territorio comunale del capoluogo abruzzese e in particolare al personale docente e non docente di asili e scuole di ogni ordine e grado, mentre gli studenti che potranno sottoporsi ai test sono quelli dai 6 anni in su, in base al target della popolazione definito dall’Agenzia sanitaria regionale in occasione dello screening di massa della popolazione della provincia dell’Aquila di inizio dicembre. Possono, dunque, sottoporsi ai prelievi docenti, non docenti di ogni ordine e grado e studenti dai 6 anni in su delle scuole pubbliche, paritarie e private. che frequenta istituti nel territorio aquilano, a esclusione dei bimbi dell’infanzia, e al personale docente e non docente. Il bacino d’utenza è di oltre 10mila persone, ma come sempre i test avverranno su base volontaria. In coincidenza con l’avvio dello screening di massa per studenti e operatori scolastici, è attivo un numero verde messo a disposizione dal Comune per ottenere informazioni sul progetto. Il numero è 800666622 e sarà operativo dalle 8 alle 17 fino al 6 gennaio. Inoltre, per chiarimenti e notizie si potrà inviare anche una mail a unitadicrisi@comune.laquila.it .

Screening a studenti e personale scolastico, dove fare i tamponi.

Cinque i punti in cui saranno somministrati i tamponi antingenici con orario continuato dalle 9 alle 17: la palestra dell’Itis in via Acquasanta, la palestra dell’Ipsiasar in via Aldo Moro, il Musp asilo nido in via Ficara, il Centro anziani Bazzano (area bocciofilo, via Paparisco), il drive trough Monticchio (ex multisala Garden, via Rodolfo Volpe).

Come effettuare i test.

Tutti gli studenti e il personale dovranno portare con sé tessera sanitaria, documento d’identità, e il modulo con il consenso informato, stampato e firmato, compilabile al link  presente anche sul sito internet del Comune dell’Aquila nella pagina dedicata allo screening scolastico della sezione “Coronavirus, le informazioni del Comune”.

Gli interessati che si presenteranno alle postazioni dei test dovranno inoltre dichiarare, sotto la propria responsabilità, l’istituto scolastico di appartenenza e se si è studenti, docenti o non docenti. Per i minorenni il consenso dovrà essere firmato dal genitore.

Il sindaco Pierluigi Biondi ricorda che l’adesione alla campagna è gratuita e volontaria e invita tutti gli interessati a sottoporsi ai test, vista la notevole importanza che questa operazione ricopre in termini di mappatura del contagio, soprattutto in un ambito delicato come la scuola, allo scopo di creare le condizioni per un ritorno in classe quanto più sicuro possibile.

Oltre ai bambini al di sotto dei 6 anni, non può sottoporsi al test chiunque abbia sintomi che indichino un’infezione da Covid-19, chiunque sia attualmente in malattia per qualsiasi altro motivo, chiunque sia stato testato recentemente ed è in attesa di risposta, chiunque sia attualmente in quarantena o in isolamento e chiunque abbia già programmato una data per un tampone.