Meno risorse e meno debiti, la Regione Abruzzo approva il bilancio “austero”

Consiglio regionale d'Abruzzo, approvata legge di Stabilità 2021 e il Bilancio di previsione 2021-2023.

L’AQUILA – Consiglio regionale d’Abruzzo, approvata legge di Stabilità 2021 e il Bilancio di previsione 2021-2023.

Con 17 voti favorevoli e 9 contrari il Consiglio regionale d’Abruzzo ha approvato il Bilancio di previsione finanziario 2021-2023, dopo il via libera alla legge di Stabilità 2021, con 17 voti favorevoli e 11 contrari.

Il voto è arrivato al termine della lunga giornata di lavori in Aula, contrassegnata dalle fisiologiche schermaglie tra le forze politiche, ma in sostanziale fair play. Lo stesso Domenico Pettinari, tra i più critici rispetto all’operato del governo regionale, ha ricordato “l’occupazione” dei banchi della Giunta durante l’approvazione del bilancio targato D’Alfonso, durata otto ore. Un’altra “epoca” rispetto a quella attuale, resa più “sobria” anche dall’emergenza Covid 19 in atto. Ad ogni modo, la maggioranza ha portato a casa il provvedimento in tempi abbastanza veloci, nonostante le critiche dell’opposizione rispetto a “tagli lineari” e a un parere dei Revisori dei conti sul quale naturalemente maggioranza e opposizione hanno dato letture differenti.

I dettagli del provvedimento saranno ilustrati in conferenza stampa, per un bilancio descritto dalla stessa maggioranza “con meno risorse”, ma con l’obiettivo di evitare nuove tasse e nuovi indebitamenti. Insomma, un bilancio “austero” per tempi difficili.