Quantcast
L'Aquila, Rinaldo Tordera è il nuovo presidente dell'Accademia di Belle Arti - Il Capoluogo
L'aquila

L’Aquila, Rinaldo Tordera è il nuovo presidente dell’Accademia di Belle Arti

Rinaldo Tordera è il nuovo presidente dell'Accademia di Belle Arti dell'Aquila. Subentra all'avvocato Fabrizio Marinelli.

Il manager aquilano Rinaldo Tordera è il nuovo presidente dell’Accademia di Belle Arti dell’Aquila.

La nomina è stata firmata ieri dal ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, colmando così, sul filo di lana per le incombenze di fine anno, il vuoto che si era creato dopo le dimissioni, a fine ottobre scorso, dell’avvocato Fabrizio Marinelli.
Tordera, non nuovo a impegni nel mondo della cultura cittadina, avrà nell’immediatezza anche il compito di guidare l’Accademia a sostenere la candidatura dell’Aquila a “Capitale Italiana della Cultura 2022”.

La prestigiosa Accademia di Belle Arti dell’Aquila, istituita nel 1970, si è posta come istituto d’avanguardia sin dai primi anni successivi alla sua fondazione e gli artisti che vi hanno insegnato e che oggi vi insegnano sviluppano la formazione in coerenza con la ricerca, sperimentazione e produzione artistica.

Una istituzione che ha mantenuto nel tempo la propria connotazione basata su un iter formativo che fonde la teoria e la prassi, la sperimentazione con la tradizione, infatti, affianco ai laboratori d’arte, sono stati creati laboratori ad alta tecnologia: aule informatiche, aula 3D sia per la stampa che per la modellazione, insomma laboratori trasversali che danno ad ogni studente la possibilità di allargare le proprie competenze e potenzialità espressive.

L’Accademia, peraltro, gode di una struttura che non ha eguali in Italia: un vero e proprio teatro regolamentare, dove studenti e docenti hanno avuto ed hanno la possibilità di confrontarsi e collaborare con le realtà di produzione professionali.

Rinaldo Tordera, 63 anni, originario di Vigevano ma da tempo all’Aquila, ha un curriculum di assoluto prestigio.

E’ stato direttore generale dell’ex Carispaq dal 1999 al 2011, poi consulente della Bcc Roma, membro del Comitato tecnico nel progetto della Banca dell’Aquila, consigliere della Camera di Commercio, amministratore unico dell’Asm, amministratore delegato di Sviluppo Italia Abruzzo, società controllata da Abruzzo Sviluppo Spa e, in particolare, direttore generale dell’Asl provinciale dell’Aquila.
E’ stato molto attivo nel mondo della cultura in particolare come presidente del Conservatorio “Casella” e del Teatro d’innovazione L’Uovo.

Rinaldo Tordera alla presidenza dell’Accademia di Belle Arti, il commento di Stefania Pezzopane

Rinaldo Tordera è stato nominato dal Ministro dell’Università e della Ricerca Gaetano Manfredi presidente della Accademia di Belle Arti dell’Aquila. È una splendida notizia. Auguro buon lavoro al neo presidente e ringrazio Manfredi per la sollecitudine con cui è stata fatta la nomina. Un ringraziamento va fatto al Presidente uscente Fabrizio Marinelli, che ha tanto lavorato per la prestigiosa istituzione e che si era dimesso a fine ottobre. L’Accademia di Belle Arti dell’Aquila, istituita nel lontano 1970, ha conservato negli anni la sua forte caratteristica di unire la formazione con la sperimentazione anche delle nuove tecnologie applicate all’arte.

Rinaldo Tordera, oltre alle importanti esperienze in campo bancario e gestionale, è stato già presidente del Conservatorio “Casella” e del Teatro d’innovazione l’Uovo. Il Ministro Manfredi aveva a settembre firmato il decreto ministeriale che assegna all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila un contributo di 1.320.000 di euro, per l’attuazione di interventi di edilizia, più un altro contributo di 73.113 di euro per il finanziamento di programmi di Tipo B. Somme importanti per il miglioramento delle strutture, degli immobili e della didattica. Questa, come altre iniziative, rischiava di subire una battuta d’arresto. Ma la nomina di Tordera prima della fine dell’anno, consente subito la piena operatività dell’incarico”.