Natale, il Pan dell’orso e il torrone aquilano: le ricette di essenza di vaniglia

Il Pan dell'orso di Scanno e il torrone morbido aquilano: le ricette dal blog Essenza di vaniglia, per un Natale in dolcezza seguendo la tradizione.

Potevano mai mancare a Natale sulla tavola degli aquilani i dolci tipici della tradizione? Giammai! Ecco quindi la ricetta del Pan dell’orso e del torrone morbido aquilani dal blog essenza di vaniglia.

Essenza di vaniglia è il blog dell’aquilana Laura Gioia, grande appassionata di cucina, una mamma di 3 figli sempre in azione. Quest’anno Laura potrà godersi la sua famiglia a Natale, anche perchè con il lockdown legato alle festività, sarà a casa dal lavoro fino al 27 dicembre.

“Con tutto quello che sta succedendo – spiega Laura al Capoluogo – quest’anno a Natale possiamo finalmente recuperare l’essenza delle festività. Il calore della famiglia, gli affetti, il piacere di cucinare qualcosa tutti insieme, coinvolgendo magari i nostri figli”.

“A casa siamo una bella squadra e in questo periodo di reclusione forzata abbiamo fatto tante cose, come i biscotti o il torrone. Alla fine la tradizione aquilana per quanto riguarda le portate principali è quasi invariata da sempre. Mi piace per questo dare particolare attenzione ai dolci, richiamando sempre la nostra cultura gastronomica”.

torrone aquilano

“Le portate variano di anno in anno, per i dolci ognuno ha le sue tradizioni. A casa mia facciamo da sempre il Pan dell’orso tipico di Scanno e il torrone aquilano”.

“A L’Aquila abbiamo un’antica tradizione legata al torrone che risale al 1835. L’invenzione del torrone tenero si attribuisce storicamente ad un giovane pasticcere aquilano, Ulisse Nurzia, che coniugò nella sua ricetta l’esperienza maturata a Parigi e nell’Italia settentrionale con le materie prime presenti nella valle dell’Aterno come le nocciole e il miele e il cacao svizzero commercializzato dalla ditta di famiglia“.

“Diverso dal torrone al finora conosciuto, per la presenza di miele, nocciole e albume, e soprattutto perché più morbido, il torrone terreno aquilano ebbe sin da subito uno strepitoso successo. Ci furono dei tentativi di esportare la ricetta al di fuori dei confini aquilani, ma con poco successo. Perché uno dei segreti del torrone è proprio la scarsa umidità del nostro territorio, che favorisce la sua tenera consistenza“.

Simbolo indiscusso del Natale del capoluogo abruzzese, il torrone tenero è oggi prodotto esclusivamente nella conca aquilana in differenti varianti e per mano di più industrie dolciarie, ed è incluso nella lista del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali relativa ai prodotti agroalimentari tradizionali abruzzesi”.

Qui, sul blog di Laura, la ricetta del torrone.

Torroncini Teneri al Cioccolato e Nocciole

Per quanto riguarda invece il Pan dell’orso, la storia di questo dolce buonissimo e profumato si perde nella notte dei tempi e nasce nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, a Scanno.

Si narra che un giorno d’autunno di tanti anni fa, i pastori erano pronti a lasciare Scanno per condurre le greggi in terre più calde. Per affrontare il lungo viaggio ogni pastore riempì la bisaccia di Panelli, un pane dolce a base di mandorle e miele, buono e sostanzioso. Nella notte un grosso orso aggredì lo stazzo e la leggenda narra che divorò soltanto tutti i Panelli. Da allora quel dolce delizioso, venne chiamato Pan Dell’Orso”.

Ecco la ricetta di Laura per fare in casa il Pan dell’Orso

Ricetta Abruzzese – Pan Dell’Orso

Le mie sono ricette semplici, condite con la passione e l’amore per quello che faccio. Nulla è difficile, basta solo aver pazienza e armarsi di ingredienti di primissima qualità che nel nostro territorio non mancano. Speriamo che siano delle feste quanto più serene possibile e che facciano da spartiacque tra questi mesi bui e tempi più sereni“, conclude Laura.