Addio a Danilo, 24 anni e il sogno di disegnare la felicità

Incidente mortale sulla statale 17, addio al giovane arredatore che voleva disegnare la felicità.

Sgomento per la morte di Danilo Tresca, il 24enne che ha perso la vita nell’incidente sulla statale 17.

Aveva solo 24 anni, ma di strada ne aveva già fatta. Giovane, ma con le idee chiare. Diplomato con il massimo dei voti alla Nuova Accademia del Design di Milano, Danilo Tresca era uno spigliato arredatore di interni, con tanta voglia di lavorare, di vivere. “Disegna la tua felicità”, era lo slogan scelto per promuovere la propria attività che portava avanti con i “fidati compagni”: “curiosità, creatività ed attenzione”. Quel sorriso aperto al mondo, adesso non c’è più. Si è spento nel tardo pomeriggio di ieri sulla statale 17, nei pressi di Casale Signorini.

Ancora da chiarire le cause dell’incidente, ma dev’essere stato devastante l’impatto tra la Fiat 500 guidata da una donna di 44 anni, con a bordo anche la figlia piccola, e la Fiat Panda del giovane arredatore d’interni, tant’è che è stato sbalzato fuori dall’abitacolo. Per lui non c’è stato niente da fare. Ferita in modo grave la donna nell’altra auto, con la figlia comprensibilmente in stato di choc.

Danilo lascia il padre e due sorelle, insieme a una vita che aveva ancora tanto da dargli.