Quantcast

Covid 19 e Natale, messe anticipate per la Vigilia

Messe di Natale e Covid 19, celebrazioni anticipate per la Vigilia.

Quest’anno, a causa del Covid 19, le funzioni religiose della Vigilia verranno celebrate in anticipo rispetto alla mezzanotte.

Anche le veglie, così come lo messa non sono quindi esenti dal coprifuoco, gli orari quindi sono stati fissati in modo da consentire ai fedeli di tornare a casa entro le 22.

La Conferenza episcopale italiana ha suggerito di favorire una “presenza ben distribuita” tra le diverse celebrazioni.

Come riporta Il Centro, anche il cardinale Giuseppe Petrocchi, vescovo dell’Aquila, ha invitato i fedeli a essere prudenti, a rispettare le norme, seguendo quindi le funzioni in piena sicurezza.

Una delle prime celebrazioni in città ci sarà alle 18 nella chiesa di San Giovanni in Pile, presieduta dal parroco Ramon Mancini.

Alla stessa ora anche a San Silvestro, dove don Martino Gaida ha dato appuntamento alle 18 per la veglia natalizia che coinvolgerà, a conclusione della novena, anche la comunità di Valle Pretara.

Mezz’ora dopo, alle 18.30, è prevista la messa nella basilica di San Bernardino che sarà presieduta dal rettore padre Daniele Di Sipio. Nello stesso momento, inoltre, l’arcivescovo si accosterà all’altare della chiesa di San Francesco d’Assisti a Pettino per guidare, affiancato dal parroco don Dante Di Nardo, la celebrazione della nascita di Cristo.

La veglia sarà anticipata alle 18.30 anche nella parrocchia di Santo Stefano a Pizzoli da don Claudio Tracanna. È fissato per le 19, invece, l’inizio della messa nella chiesa delle Anime Sante, Santa Maria del Suffragio, che sarà celebrata da don Daniele Pinton. Sarà trasmessa via Facebook la celebrazione indicata per le 19.30 nella chiesa di San Giuseppe Artigiano, parrocchia universitaria, da don Federico Palmerini. Alle 20 invece appuntamento a Collemaggio per l’ultima celebrazione.