Dolci Aveja, con il gusto dei cesti di Natale L’Aquila è più vicina

Dolci Aveja, per Natale regali dal sapore speciale e a km zero, direttamente a casa tua. Un cesto di eccellenze d'Abruzzo, oggi in scatole eleganti, dall'unboxing sempre più social. A Natale regala L'Aquila, anche a chi sarà lontano

Dolci Aveja, un cesto come regalo di Natale, per tutti i gusti e direttamente a casa tua. Cosa non può mancare? Il torrone aquilano, eccellenza e orgoglio di un territorio. Poi? Prodotti di pasticceria, liquori artigianali e una lunga lista di prelibatezze rigorosamente a km zero. #anataleregalalaquila

Dolci Aveja, il torrone aquilano artigianale secondo l’antica ricetta

In un cesto di Natale che si rispetti è immancabile l’amatissimo torrone aquilano, che Dolci Aveja produce nel suo laboratorio a Cavalletto d’Ocre.

Poi “Liquori prodotti artigianalmente, ferratelle classiche o con farine locali speciali, amaretti, mandorle pralinate, cioccolatini, tozzetti alle mandorle, caffè e poi confetture, miele, zafferano e altri prodotti locali di altissima qualità”, spiega Claudio Calvisi di Dolci Aveja alla redazione del Capoluogo.

L’imbarazzo della scelta per abbracciare l’economia locale con un pacco natalizio sì, ma aquilano.

pacco aveja

Con l’emergenza Covid si può regalare L’Aquila anche a chi non potrà trascorrere il Natale nella propria città d’origine. Basta ordinare un dono, che verrà spedito a casa del destinatario accompagnato dal bigliettino con i vostri auguri.

Un gesto per essere meno lontani e più vicini a L’Aquila. E il sorriso è assicurato, insieme a una tavola all’insegna della tradizione.

Dolci Aveja si occupa della consegna personalmente su L’Aquila e dintorni (da Pizzoli a Barisciano), mentre si affida a corrieri esterni nei territori più distanti fuori regione e, ovviamente, esteri.

Per una volta – e almeno a Natale – si può fare a meno di Amazon, che non regalerebbe quel giusto ritorno economico sul territorio piegato dalle misure restrittive.

Il Natale nell’anno del Covid offre un’opportunità in più, allora, per sostenere le attività cittadine, sorprendendo anche chi si trova lontano dalla città o dalla regione, con l’aquilanità dei doni firmati Dolci Aveja.

“I nostri cesti sono realizzati ad hoc, a seconda dei desideri del cliente. C’è spazio per l’artigianalità e per tutti i principali prodotti locali: la scelta è veramente ampia. Si va dalla farina e dai legumi locali, ai dolci sfornati proprio nel nostro laboratorio. Si tratta di una filosofia che ci vede sposare il km zero, dando spazio alle eccellenze e alle specialità di cui il nostro territorio è ricco. Sono disponibili anche prodotti per chi soffre di intolleranze alimentari specifiche“.

Ovviamente si parte dal torrone, storico della tradizione aquilana, “il fulcro del cesto; senza torrone non c’è regalo natalizio che tenga – sottolinea Claudio Calvisi – Poi c’è sempre una pasticceria mista, alle mandorle o nocciole, tipica d’Abruzzo e, quindi, si va a raffinare il contenuto del pacco con la scelta di un liquore di nostra produzione, dalla genziana all’amaro alle erbe, fino alla ratafìa. Naturalmente si possono aggiungere spumanti, prosecchi o una ottima birra artigianale, amata soprattutto dai giovani. Ognuno può inserire nel cesto tutto ciò che desidera, sempre all’insegna della qualità abruzzese “.

“Per non parlare poi delle confezioni!”: ogni regalo anche il più piccolo da pochi euro, diventa prezioso per la presentazione e la cura con cui viene composto: buste, scatole, cofanetti, fiocchi eleganti che rendono ogni regalo un vero e proprio “scrigno”.

“La moda dei cesti è superata” racconta sempre Calvisi di Dolci Aveja, “il trend sono delle eleganti scatole, riciclabili, il cui interno è invisibile e segreto fino all’apertura. C’è proprio la cultura dell’unboxing, ovvero l’emozione nella sorpresa all’apertura della confezione, un’emozione da condividere con le persone care o anche sui social! Tutto questo merita una cura ancor superiore ma è una sfida che accettiamo volentieri!”.

Ordinarlo da casa è semplice. Si può chiamare il laboratorio di Dolci Aveja al 3458593724, attivo a L’Aquila da oltre 40 anni, o scegliere l’idea regalo preferita sul sito internet dedicato o nel negozio sempre aperto di viale Corrado IV n28.

Questi doni natalizi, pur rinnovandosi, restano quel gesto di affetto che riempie di gioia chi lo riceve, un dono di cui, mai come questo periodo, tutti abbiamo bisogno.

 

 

Pubbliredazionale a pagamento