Pizzoli in festa, il Papa crea cardinale Monsignor Enrico Feroci

Giornata storica per Pizzoli e per l'Aquila: creato cardinale - nel settimo Concistoro celebrato da papa Francesco, il primo in era Covid - monsignor Enrico Feroci. L'Aquila ha, ora, due cardinali

Giornata storica per Pizzoli e per l’Aquila: creato cardinale – nel settimo Concistoro celebrato da papa Francesco, il primo in era Covid – monsignor Enrico Feroci. Si tratta di un primato per l’area aquilana che ha, così, due cardinali.

Alle 16 a San Pietro Papa Francesco ha consegnato berretta, anello e titolo a monsignor Enrico Feroci, nativo di Pizzoli.

“Il Papa fa cardinale un parroco” ha detto Papa Francesco, affettuosamente, al neo porporato al momento della consegna della berretta.

80anni, parroco del Divino Amore a Castel di Leva a Roma, ex direttore della Caritas diocesana, ha sempre mantenuto il legame con il suo territorio: per tanti anni con la sua parrocchia di Roma monsignor Feroci ha portato i ragazzi a fare i campi estivi nella casa “Fra Ambrogio”.

I nomi dei tredici nuovi cardinali, di cui sei italiani, sono stati annunciati da Francesco lo scorso 25 ottobre: nove, di cui tre italiani, hanno meno di ottanta anni, e quindi con il diritto di partecipare al Conclave.

Alla cerimonia non ha potuto assistere di persona l’arcivescovo Petrocchi che aveva dato la propria disponibilità ma ha seguito l’evento su piattaforma digitale, così come don Claudio Tracanna, attuale parroco della chiesa di Pizzoli.

DON ENRICO È CARDINALE.
Auguri Eminenza, auguri don Enrico. Ti accompagniamo con la preghiera da Pizzoli, il tuo paese natio, nel tuo nuovo e alto servizio alla Chiesa e a Pietro

Pubblicato da Parrocchia Santo Stefano – Pizzoli su Sabato 28 novembre 2020

Domenica 29 novembre, alle ore 10, sempre all’Altare della Cattedra è prevista la messa con il Pontefice in cui potranno concelebrare solo i cardinali di nuova creazione.