Montereale, defibrillatore e corsi per una scuola cardioprotetta

Scuole cardioprotette a Montereale. Le iniziative all'Istituto Comprensivo "Don Milani".

Alla scuola primaria e secondaria di Montereale installato un defibrillatore DAE e avviati corsi teorico/pratici.

“Per gli studenti della scuola primaria e secondaria del plesso di Montereale, dell’I.C. “don Milani” Pizzoli, dal 29 ottobre 2020 si è aperta un’ulteriore garanzia all’interno della propria scuola”. Lo annunciano dallo stesso istituto, spiegando: “Infatti, è stata installata una postazione DAE – Defibrillatore Automatico Esterno, donato dall’Associazione di P.A. di Montereale, rappresentata dal suo presidente, Santina Corona, a seguito dei corsi di formazione erogati dalla stessa associazione ed organizzati dalla docente Consolina Ricci, la quale ha provveduto a far attivare, nei mesi novembre 2019 /febbraio 2020, corsi di Bls-d per i docenti, Ata e tutti gli alunni delle classi quinte di tutto l’Istituto, finalizzato alla tematica del Primo Soccorso, vista l’importanza che riveste sempre di più la presenza di addetti in grado di far fronte alle situazioni di emergenza”.

scuola montereale

“Le lezioni tenute da personale specializzato dell’Associazione di P.A. di Montereale, – spiegano dalla scuola – sono state effettuate sia in modo teorico che pratico facendo provare agli alunni il ritmo della giusta frequenza di compressioni toraciche. Si sono formate delle isole pratiche con gruppi di otto alunni, in cui tutti a rotazione hanno potuto imparare il massaggio cardiaco e l’uso del defibrillatore. L’ultima parte del corso si è concentrata sulle origini dei traumi e sui possibili metodi di soccorso. Uno dei principali obiettivi era quello di creare un interesse verso temi come quelli della salute, della prevenzione e della sicurezza, che vengono spesso trascurati in età giovanile rinviandone la diffusione in età adulta in cui la personalità dei ragazzi è già formata e diventa più difficile correggere comportamenti sbagliati. A fine corso, l’Associazione P.A. di Montereale ha consegnato a tutti i docenti, personale Ata e alunni coinvolti nel progetto, un attestato”.

“Per tutti noi, per la dirigenza e per il Sindaco, Massimiliano Giorgi, la donazione del defibrillatore alla scuola, luogo deputato alla formazione e alla crescita di futuri cittadini adulti e consapevoli, va interpretata non solo in chiave scolastica, ma come azione rivolta ad aumentare nelle nuove generazioni la consapevolezza della propria responsabilità in termini di salute. Scuola, Comune e Associazione, uniti per lo stesso scopo: quello di mettere a disposizione strumenti, che se usati con competenza, possono salvare la vita”.

scuola montereale

“Con soddisfazione, – sottolinea la docente Consolina Ricci – posso aggiungere che, come spesso accade, quando ‘la rete di imprese, che hanno responsabilità sociali, e quella delle associazioni di volontariato si incontrano, si relazionano e si interconnettono con la rete della scuola’, nascono iniziative di grande spessore in grado di aiutare i ragazzi ad investire sul loro futuro nel rispetto della salute propria ed altrui. Vorrei ringraziare tutti i volontari dell’Associazione, il presidente Santina Corona, il Sindaco di Montereale Massimiliano Giorgi, la preside Paola Verini, il primo collaboratore Maurizio Fischione e tutte le docenti e gli alunni che hanno dato la possibilità di far avviare questo corso di formazione in BLS-D, con l’auspicio di intraprendere, Covid-19 permettendo, nuove azioni formative per le nuove leve”.