Le Iene all’ospedale di Avezzano: secchi usati come water

Le Iene di Italia1 entrano nell'ospedale di Avezzano: operatori senza mezzi, pazienti costretti a usare dei secchi come servizi igienici.

Le Iene di Italia1 entrano nell’ospedale di Avezzano per documentare una situazione insostenibile: operatori senza mezzi, pazienti costretti a usare dei secchi per i servizi igienici.

Un pugno allo stomaco il servizio andato in onda ieri sera su Italia1 nella trasmissione Le Iene, che ha mostrato alcuni video girati all’interno dell’ospedale di Avezzano, documentando una situazione divenuta ormai insostenibile: operatori costretti a usare buste come copriscarpe, secchi di escrementi davanti alle stanze, pazienti che denunciano un completo stato di abbandono.

“1 minuto e 38 secondi – scrive a proposito il sindaco di Aielli, Enzo Di Natale – che smentiscono i proclami degli ultimi mesi, che calpestano la dignità di tutta la Marsica e che danno ragione ai sindaci. Ora speriamo che qualcuno abbia la dignità di dimettersi”.

D’altra parte il quadro era già stato descritto da un’interrogazione del consigliere regionale del M5S, Giorgio Fedele, che a seguito del servizio commenta: “Non c’è nulla di nuovo per me. Io in quel reparto ci sono entrato e, mio malgrado, ho visto le condizioni in cui versa ed ho soprattutto sentito l’odore che riempie l’aria. Un odore pungente che attraversava non solo tutto il corridoio del reparto ma addirittura la mascherina ffp2 che indossavo. Una scena da quarto mondo! La negazione di ogni dignità umana e professionale! Ho denunciato subito lo schifo in cui sono stati e sono costretti ancor oggi pazienti ed operatori sanitari”, chiedendo le dimissioni dei vertici Asl.