Villa Sant’Angelo, lupi in paese: cane sbranato

Villa Sant'Angelo, lupi sempre più vicini al centro abitato. Cani aggrediti e sbranati. Il sindaco invita all'attenzione.

È strage di cane a opera dei lupi anche nel comune di Villa Sant’Angelo.

Dopo la segnalazione pervenuta dai Map di Bazzano e Fossa, i lupi stanno facendo strage anche a Villa Sant’Angelo.

Fossa, lupi ai MAP: è strage di cani

Gli ultimi episodi sono stati segnalati sulla pagina Facebook del comune. Uno dei cani e stato aggredito e sbranato nella zona denominata “DisKoZucca”. Sui social circola anche la foto che mostra i poveri resti del un cane aggredito e sbranato.

Il sindaco ha già allertato la ASL e dopo il referto si è provveduto allo smaltimento per interramento. Un episodio analogo è stato inoltre segnalato.

“Visto che lupi, lupi cecoslovacchi si stanno avvicinando pericolosamente nel centro abitato raccomando la massima attenzione alla popolazione. Vedo spesso che tanti concittadini, in solitaria, passeggiano con i loro cani quando ormai è buio: evitate questa prassi per la vostra incolumità visto che gli attacchi vengono eseguiti quasi sempre in branco”, scrive sulla pagina Facebook del comune, il sindaco di Villa Sant’Angelo, Domenico Nardis.

“L’emergenza è territoriale e, di concerto con i Sindaci del territorio: Fossa, Sant’Eusanio Forconese, Barisciano, Poggio Picenze, Ocre, San Demetrio Nè Vestini e Fagnano Alto, domani scriveremo al Prefetto di L’Aquila per chiedere di determinare e presiedere un tavolo di coordinamento ed operativo con gli Enti, i Carabinieri Forestali, la Polizia Provinciale e ove ritenuto opportuno con le associazioni di protezione animale accreditate, che abbia come obiettivo la soluzione del problema della presenza di lupi nei centri abitati, a tutela della pubblica sicurezza delle persone e degli animali domestici e di allevamento”.

“La richiesta sarà inoltrata anche a Vice Presidente della Regione Abruzzo Emanuele Imprudente, il Presidente della Provincia di L’Aquila, la ASL nr 1 U.O.S.D Fauna selvatica e Monitoraggio Ambientale e i Comandi delle Stazioni Forestali di Fontecchio e Barisciano”.