Quantcast

Luco dei Marsi, 11 nuovi positivi al Covid 19: chiude anche la scuola

Emergenza Covid 19 a Luco dei Marsi: 11 nuovi casi positivi e scuole dell'IC "Silone" chiuse.

A Luco dei Marsi 11 nuovi positivi al Covid 19. Il sindaco dispone anche la chiusura delle scuole dell’Istituto comprensivo “Silone”.

“Da domani, 20 novembre, e fino al 3 dicembre, ho disposto, per motivi precauzionali, la chiusura di tutte le scuole dell’I. C. I. Silone“. Lo annuncia il sindaco di Luco dei Marsi, Marivera De Rosa, aggiungendo: “Per quanto difficile e pesante possa essere dover limitare le uscite dei più piccoli e giovanissimi, invito le famiglie a operare in tal senso, dando le opportune indicazioni anche ai ragazzi più grandi e autonomi, e a vigilare affinché non sia vanificato il sacrificio che tutti stiamo facendo. Ricordo a tutti anche l’importanza dell’uso corretto delle mascherine, che se non adeguatamente indossate, a coprire bocca e naso, risultano inutili. Portare dunque la mascherina, correttamente indossata, negli spostamenti consentiti che, in quanto zona rossa, sono ammessi unicamente per motivi di lavoro, necessità e salute”.

Successivamente il sindaco ha anche dato conto di 11 nuovi casi di contagio: “Come nelle ultime comunicazioni, continua a rilevarsi la presenza di diversi operatori sanitari e di componenti di famiglie dove era già stato rintracciato il contagio. Non abbiamo ancora contezza, pur avendo informazioni ufficiose in tal senso, del numero certo dei negativizzati, dati per i quali dobbiamo attendere gli uffici competenti, in affanno, come sappiamo, anche per l’effettuazione dei tamponi di controllo sui numerosi cittadini, anche da diversi giorni in attesa, e tuttora in quarantena. Come anticipatovi, martedì partirà lo screening predisposto in convenzione con una struttura autorizzata, e sarà possibile sottoporsi direttamente nel nostro paese ai tamponi per effettuare rapidamente le diagnosi. Lo screening avverrà su base volontaria, il costo stabilito in convenzione sarà di 35 euro e i test saranno effettuati nella struttura che ospita la Misericordia, opportunamente organizzata allo scopo. Domani comunicherò i dettagli per effettuare la prenotazione. Purtroppo, come atteso, il trend è in crescita. Non smetterò di raccomandarvi massima prudenza ma, soprattutto e sempre più fortemente, di evitare le uscite non indispensabili e di correre ai ripari, al primo sospetto, con l’auto isolamento, contattando subito il proprio medico o gli operatori Asl preposti. Alle persone colpite faccio i miei migliori auguri di pronta guarigione”.