Covid 19 in Abruzzo, 641 nuovi casi positivi

L'aggiornamento sui contagi Covid 19 in Abruzzo. Il bollettino del 18 novembre.

L’aggiornamento del 18 novembre sui contagi Covid 19 in Abruzzo.

Sono complessivamente 21193 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 641 nuovi casi (di età compresa tra 1 e 98 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 93, di cui 17 in provincia dell’Aquila, 11 in provincia di Pescara, 22 in provincia di Chieti, 43 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 712 (di età compresa tra 70 e 90 anni, 6 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Chieti). Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 6091 dimessi/guariti (+250 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 14390 (+382 rispetto a ieri).

Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 357482 test (+4600 rispetto a ieri). 621 pazienti (+31 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 65 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 13704 (+352 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Covid 19, l’incremento odierno per provincia.

Dei 641 nuovi casi positivi, 260 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila, 104 in provincia di Chieti, 124 in provincia di Pescara, 123 in provincia di Teramo e 31 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità.

Covid 19, i controlli.

Nella giornata di martedi 17 Novembre 2020, in ossequio alle disposizioni relative al contenimento della diffusione del virus Covid-19, le Forze di Polizia (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale e Polizie Municipali della provincia) hanno effettuato sul territorio provinciale 245 controlli personali, con 5 persone sanzionate art. 4 com.1 DL 19/2020 e 102 attività o esercizi controllati.