Terapia Intensiva Sulmona diventa reparto Covid: “Soluzione temporanea”

È una "soluzione temporanea" quella di trasferire pazienti affetti da Covid nel reparto di Terapia intensiva di Sulmona. Così il sindaco dell'Aquila Biondi e il direttore generale Asl 1 Roberto Testa.

È una “soluzione temporanea” quella di trasferire pazienti affetti da Covid nel reparto di Terapia intensiva di Sulmona. Così il sindaco dell’Aquila Biondi e il direttore generale Asl 1 Roberto Testa.

“L’utilizzo del reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Sulmona per ospitare pazienti affetti da coronavirus, in osservanza dell’impulso fornito dal referente sanitario della Regione per le maxi emergenze, assume un carattere assolutamente straordinario e temporaneo, rientra nell’ambito della strategia attuata per contrastare la diffusione del Covid-19, che si sta portando avanti anche attraverso un proficuo rapporto di raccordo e collaborazione tra i primi cittadini che compongono il comitato ristretto dei sindaci e i colleghi dell’intero territorio”.

“Si tratta di una soluzione strettamente legata all’emergenza che si sta vivendo a livello regionale che sta stressando in maniera importante tutti i presìdi ospedalieri. L’impegno della Asl, nel rispetto degli indirizzi del comitato ristretto dei sindaci, è rendere disponibili nel più breve tempo possibile posti letto di terapia intensiva presso l’area G8 dell’ospedale dell’Aquila in maniera tale da riportare il reparto di terapia intensiva di Sulmona alla sua attività nell’ambito di EMERGE” concludono Biondi e Testa.

La riconversione del reparto di terapia intensiva aveva fatto infuriare il sindaco di Sulmona Anna Maria Casini: “10 mln per rete Covid a Pescara e L’Aquila, le briciole a Sulmona, ma la nostra Terapia Intensiva ‘sporcata’ per la rete Covid Regionale”.